Ascend aggiorna i propri hub per l’accesso remoto

Il prossimo mese Ascend dovrebbe proporre un upgrade della propria linea Max di hub per l’accesso remoto. Le novità riguardano l’integrazione di software per contenere i costi operativi, migliorie nella sicurezza e una più semplice config …

Il prossimo mese Ascend dovrebbe proporre un upgrade della propria linea Max di hub per l'accesso remoto. Le novità riguardano l'integrazione di software per contenere i costi operativi, migliorie nella sicurezza e una più semplice configurabilità. Con questa mossa, il costruttore intende acquisire maggiore visibilità presso gli utenti aziendali, dove subisce la concorrenza delle varie Cisco, Shiva o Us Robotics, mentre maggiore forza competitiva può essere vantata sul fronte degli Internet Service Provider.
Nella tornata di annunci, dovrebbe essere compreso il supporto di Radius (Remote Authentication Dial-In User Service), lo standard Ietf che fornisce un metodo centralizzato e sicuro per autenticare gli utenti in chiamata. Per aiutare gli Edp manager nella gestione dell'accesso remoto, invece, sono previste feature di accounting, che registrano quando le chiamate iniziano e terminano, rendendo possibili un miglior controllo sul traffico. Ascend dovrebbe includere in Max anche link ai database standard, per integrare le informazioni registrate con gli esistenti sistemi di accounting o network management. Per rendere più semplice la configurazione del software di accesso remoto per end-user, infine, è previsto il rilascio di applicativi Java-based, che consentiranno ai responsabili informatici aziendali di fare il setup in remoto e scaricare i cambiamenti verso i client.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here