Che ARKit e la realtà aumentata siano tecnologie e temi su cui Apple punta molto non è una novità. Sin dall’introduzione con iOS 11, la piattaforma di realtà aumentata di Apple ha continuato a crescere. E anche gli sviluppatori hanno beneficiato della tecnologia per mettere in campo nuove idee e soluzioni.

iOS 12 fa fare un passo in avanti a iPhone e iPad anche in questo campo. ARKit 2 consente agli sviluppatori di integrare esperienze condivise, rilevamento degli oggetti, tracking delle immagini e altro ancora. Le app di realtà aumentata diventeranno ancora più immersive e interattive.

Realtà aumentata a tutto campo

La tecnologia AR abilita anche nuovi strumenti, come ad esempio Measure. Delle potenzialità di ARKit 2 Craig Federighi, senior vice president of Software Engineering di Apple, ha dato una entusiasmante dimostrazione. Quella sulla realtà aumentata è stata probabilmente tra le demo più spettacolari del keynote della WWDC 2018.

Measure è una nuova app che debutta in iOS 12. Questa app sfrutta la realtà aumentata per misurare le dimensioni di oggetti del mondo reale, come farebbe un metro. Solo che lo fa in maniera più facile e veloce di un metro, e richiede meno fatica. La nuova app fornisce in automatico le dimensioni di oggetti come cornici, poster e cartelli. Può mostrare misurazioni diagonali ed è in grado di calcolare l’area. Consente anche agli utenti di scattare foto con le dimensioni e di condividerle direttamente da iPhone o iPad.

Realtà aumentataNella direzione opposta, le app AR offrono l’opportunità di inserire oggetti virtuali nel mondo reale. Craig Federighi ne ha dato dimostrazione personalizzando una chitarra elettrica dallo shop online Fender. Ha poi inserito la rappresentazione della chitarra da lui personalizzata nell’ambiente reale circostante, per apprezzarne l’effetto.

Esperienze di realtà aumentata condivise

Un notevole potenziale innovativo è nella possibilità di creare esperienze di realtà aumentata condivise. Più utenti possono ad esempio lavorare in modo collaborativo su un progetto in realtà aumentata. Ed è anche possibile aggiungere una modalità spettatore, per offrire a un altro utente una vista sullo scenario virtuale.

Realtà aumentataQuesta tecnologia può essere naturalmente sfruttata anche per l’intrattenimento. Un’altra demo spettacolare è stata offerta da Lego. Sul palco del keynote una creazione fatta di mattoncini veri ha preso letteralmente vita in uno scenario fantastico e multigiocatore. Questi scenari di realtà aumentata possono poi essere salvati e ripresi in un momento successivo. L’utente può ritrovare il gioco, o il progetto di lavoro, nello stesso stato in cui lo ha lasciato. ARKit 2 amplia inoltre il supporto per il rilevamento e il tracking delle immagini. I riflessi del mondo reale vengono applicati automaticamente agli oggetti AR, per un’esperienza ancora più realistica. La realtà aumentata crea un mondo in cui il reale e il virtuale si fondono senza soluzione di continuità.   

Realtà aumentata diffusa

La realtà aumentata sarà anche più diffusa attraverso l’ambiente di iOS 12 e sfruttabile praticamente ovunque. Ciò anche grazie al nuovo formato file aperto, denominato usdz, che Apple ha sviluppato in collaborazione con Pixar. Il formato usdz si basa infatti sul sistema Universal Scene Description di Pixar. Questo formato è ottimizzato per la condivisione e l’uso in app quali Messaggi, Safari, Mail, File e News. Consente di visualizzare scenari AR ovunque in iOS, di posizionare oggetti 3D nel mondo reale e farli interagire con l’ambiente.

Realtà aumentataIl supporto per ARKit 2 e usdz sarà disponibile in autunno come parte dell’aggiornamento software. Sarà disponibile per iPhone 6s e modelli successivi, tutti i modelli di iPad Pro, iPad di quinta e sesta generazione.

Maggiori informazioni sul sito Apple.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here