Ariadne è Platinum Partner di Liferay

In un percorso a step iniziato nel 2006, con la scelta della piattaforma Liferay quale sistema di riferimento nell’ambito degli “horizontal portals”, e proseguito con la costituzione di un proprio “Liferay Competence Center”, Ariadne ha raggiunto la qualifica di Platinum Partner, la più alta conferita dal fornitore di software open source in ambito Portal & Collaboration.

Un riconoscimento prestigioso, che si affianca alla recente nomina di Advanced Business Partner di IBM conseguito dalla realtà pavese fondata nel 1995 da un gruppo di giovani ingegneri dell’Università di Pavia e oggi identificabile come una società di Web engineering focalizzata da anni sullo sviluppo di portali complessi e sull’integrazione di contenuti, processi e applicazioni.

Dopo il riconoscimento conseguito nel 2011, quale Service Partner Liferay, per poi diventare, due anni più tardi, Gold Service Partner, Ariadne ha così raggiunto, nel 2015, il massimo livello di partnership con Liferay.
Nello specifico, i progetti di portale realizzati con Liferay rappresentano il core business dell’azienda, che ha saputo sfruttare le potenzialità della piattaforma per le esigenze di portale di organizzazioni medie e grandi, quale alternativa credibile a suite enterprise proprietarie.

A oggi, l’attuale configurazione del “Liferay Competence Center” di Ariadne prevede una struttura specialistica di 28 risorse, molte delle quali dotate di certificazione ufficiale nelle categorie System Administrator, Portal Administrator e Developer previste dal vendor.
Tra i primi in Europa e, in assoluto, il più esteso in Italia, il Liferay Competence Center di Ariadne è organizzato in quattro team di progetto, ognuno composto da circa sei risorse.
Sotto la guida di quattro team leader e project manager, gli esperti Liferay sono costantemente impegnati nella realizzazione di circa 15 portali all’anno e nelle relative manutenzioni post go-live. A supporto dei team di progetto operano due staff di servizio: gli specialisti di sviluppo “Front-end” e gli esperti di “Infrastrutture” e di “Users & Identity Management”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here