Argento per i partner NetApp

Il vendor ha esteso le certificazioni, introducendo il livello Silver. Intenso il lavoro con i distributori per garantire il giusto livello di supporto

Punta a semplificare le attività dei partner, da una parte, e a rendere più flessibile l'introduzione sul mercato di nuove fasce di prodotto, dall'altra, l'estensione delle categorie di certificazione proposte da NetApp. Accanto a Star, Platinum e Gold, il vendor californiano ha, infatti, deciso di introdurre nel suo partner program il nuovo livello Silver.


«Si tratta di una fascia di dealer - specifica Alberto Bardelli, Channel Manager di NetApp Italia - interessati allo Small and medium business, un segmento indirizzabile oggi con la nuova famiglia NetApp S, caratterizzata da un prezzo d'ingresso aggressivo e dalle stesse funzionalità garantite dalla Serie Fas2000». Non è un caso che proprio buona parte delle decine di dealer confluiti nel livello Silver siano già attivi nelle vendite di questa linea.


«Nel rapporto con questa nuova categoria di operatori - precisa Bardelli - un ruolo importante sarà svolto dai distributori, a cui contiamo di appoggiarci sia per il recruiting che per le attività di training. Non solo. Con Icos e Bell Micro siamo pronti anche a recarci dai partner quando richiesto, erogando finanziamenti e organizzando eventi mirati per creare occasioni di lead generation».

Con l'intento di semplificare il lavoro dei dealer Silver, NetApp mette, inoltre, a disposizione tutta la documentazione di prodotto in italiano, macchine demo con cui i nuovi partner possono iniziare a farsi le ossa e un accesso limitato alle fasce d'offerta di esclusivo interesse Pmi.


«Le porte - continua Bardelli - sono aperte sia a chi, fino a oggi, ha maturato esperienze di tipo applicativo sia a chi si è mosso prevalentemente sulla parte infrastrutturale. Il lessico applicativo è, infatti, parlato da tutte le nostre soluzioni, mentre la parte infrastrutturale è facilmente integrabile nei diversi ambienti applicativi».


Target del vendor è arrivare a certificare in Italia un centinaio di partner, cui è richiesto un commitment di almeno 50.000 euro per il primo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome