Home Digitale Architettura adattabile: il programma di lavoro per CIO e IT manager

Architettura adattabile: il programma di lavoro per CIO e IT manager

Nei prossimi dieci anni il successo o il fallimento delle imprese passerà dalla capacità di cambiare ed evolversi, sposando un’architettura adattabile che sia aperta, intelligente ed espandibile.

Per le organizzazioni di ogni dimensione e settore, la trasformazione digitale è da tempo uno fra i temi più discussi e al centro del dibattito.

I dati raccolti da analisti come Idc lo confermano: le aziende che oggi sono digital first ottengono crescite di fatturato di otto volte e raddoppiano i profitti. Entro il 2025 il 48% delle entrate proverrà da prodotti e servizi digitali.

Tuttavia, nell’anno appena trascorso abbiamo assistito a un’accelerazione senza precedenti nella realizzazione pratica di progetti talvolta anche solo abbozzati.

La ragione è evidente: l’emergenza coronavirus ha costretto innumerevoli realtà a confrontarsi con l’urgenza di adottare soluzioni che permettessero un qualche livello di business continuity.

Superato il primo periodo di smarrimento appare oggi evidente che in molti casi si sia trattato più di risposte improvvisate che non di percorsi virtuosi, finalizzati alla creazione di un vero core intelligente, in grado di mettere i dati al centro del business.

Una trasformazione digitale efficace permette ed agevola il flusso di dati per favorire interazioni in tempo reale. Ed è qui che trova piena applicazione il core intelligente, in grado di sfruttare i dati ricavandone valore aggiunto attraverso insight fruibili a tutto vantaggio del business.

Tassello altrettanto fondamentale di una architettura adattabile è l’espandibilità, che offre le funzionalità per creare use case specifici che conferiscono un vantaggio competitivo nei settori in cui le aziende dispongono delle migliori tecnologie.

A oggi sono davvero poche le aziende, il 15% secondo Idc, che hanno introdotto una architettura adattabile.

Questo significa che molto rimane da fare per gran parte delle organizzazioni, ma il tempo stringe e, soprattutto, la concorrenza è sempre più agguerrita. Mai come ora il destino delle imprese è appeso ad un filo.

Le aziende che hanno modernizzato il loro core IT hanno il 40% di probabilità in più di ottenere un ROI dai loro investimenti digitali.

Per le altre, il destino non sarà altrettanto roseo: perdere il treno della trasformazione digitale potrebbe causare danni irrimediabili.

Le sfide per i Cio saranno molto complesse ma anche stimolanti, e solo coinvolgendo l’azienda nel suo complesso sarà possibile ottenere il miglior risultato possibile, in grado di affrontare il presente e (soprattutto) il futuro con le sue incognite ma anche con il potenziale che aspetta solo di essere sfruttato al meglio.

Un white paper di 30 pagine, scaricabile gratuitamente, ci spiega come deve essere pensata e costruita una architettura adattabile.

Scarica il white paper sull’architettura adattabile

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php