Apre in Italia l’Asp Industry Consortium

Varato da un gruppo di 25 aziende il ramo italiano del consorzio internazionale. Un ruolo prevalentemente culturale.

L'Asp Industry Consortium (Aspic) si è costituita ufficialmente in Italia, con la nomina di Andrea Ferrante (direttore marketing di AoNet) a Country Chairman Italiano, e ha annunciato il proprio programma per l'anno 2001/2002. Il gruppo italiano é attualmente composto da 25 tra aziende italiane e consociate italiane di aziende internazionali. A livello internazionale il consorzio conta più di 700 membri distribuiti in 30 paesi.
La missione del neonato gruppo italiano sarà focalizzata principalmente intorno a 4 punti: portare a conoscenza del mercato l'esistenza del Consorzio e la sua missione; contribuire alla creazione di informazione relativamente al modello Asp e al ruolo del Consorzio; proporsi nei confronti delle istituzioni e dell'utente finale quale punto di riferimento indipendente riguardo alle tematiche di Asp; diffondere tra gli operatori le best practices italiane.
La scelta degli obiettivi sopra citati nasce da un'analisi effettuata su una ricerca commissionata alla PMP Research e condotta a livelllo mondiale. La ricerca si é prefissa lo scopo di fotografare lo stato dell'arte nel modo Asp, dalla percezione del termine stesso, ai trend di adozione delle aziende che sono favorevoli a questo modello, alle cause di quelle che lo rifiutano.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here