Apprendistato professionalizzante anche per le imprese edili

Confartigianato Nazionale e le Organizzazioni sindacali di categoria hanno fissato gli elementi di base che dovranno essere rispettati per l’attivazione del contratto. La durata massima del periodo di prova è di 6 settimane e del contratto di 60 mesi.

A partire dall'1 giugno 2013, l’apprendistato professionalizzante
entrerà anche nelle piccole e medie imprese dell’edilizia
. Il 6 maggio 2013, la Confartigianato Nazionale e le
Organizzazioni sindacali di categoria hanno siglato l’Accordo di rinnovo
dell’Allegato D del Ccnl Edilizia Artigianato, che regolamenta la disciplina
dell’apprendistato professionalizzante.

Con l’accordo sono stati fissati gli elementi di base che dovranno
essere rispettati nei settori, per l'attivazione del contratto.

Per avviare il rapporto di
lavoro è necessaria la stipulazione di due documenti: il normale contratto di
lavoro
e il piano formativo individuale. La formazione potrà essere svolta
all’interno dell’azienda o presso strutture formative esistenti, tra cui le
scuole edili.

La durata
massima del periodo di prova è pari a 6 settimane. Mentre la durata prevista del contratto di apprendistato professionalizzante arriva
fino a 60 mesi (per i profili di maggiore rilevanza). Mentre è di 36 mesi per
le mansioni di contenuto professionale più basso. La retribuzione è stabilita
in misura percentuale: si parte dal 70% rispetto a quella del livello di
destinazione, si arriva al 96% per gli ultimi sei mesi di apprendistato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here