Application Delivery Network per controllare la qualità del servizio

L’infrastruttura Adn (Application Delivery Network) fa leva sulle appliance PacketShaper, che consentono di classificare più di 600 applicazioni (interne, esterne, personalizzate, in tempo reale e crittografate) e di eseguire controlli sulla larghezza …

L'infrastruttura Adn (Application Delivery Network) fa leva sulle appliance PacketShaper, che consentono di classificare più di 600 applicazioni (interne, esterne, personalizzate, in tempo reale e crittografate) e di eseguire controlli sulla larghezza di banda e sulla qualità del servizio. L'obiettivo è anche di ridurre il rischio di esposizione a malware e minacce e, a tal fine, sono stati coinvolti il software proprietario WebFilter e i dispositivi ProxyAv, oltre alle appliance ProxySg, che valutano e classificano i contenuti Web e le applicazioni aziendali.

La prima funzionalità specifica volta a integrare i vari aspetti della tecnologia si è concretizzata in Application Performance Dashboard che, integrato nella soluzione di monitoraggio delle applicazioni IntelligenceCenter, visualizza le prestazioni delle applicazioni aziendali in qualsiasi postazione per più utenti distribuiti, agevolando al contempo la risoluzione dei problemi di rete. Il rilascio è avvenuto il febbraio scorso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome