Home Apple Apple, per i testi il futuro è Pages: basta iTunes U e...

Apple, per i testi il futuro è Pages: basta iTunes U e iBooks Author

iBooks Author è l’app di Apple che consente di creare libri digitali in formato iBooks, per iPad, iPhone e Mac, dai contenuti ricchi e interattivi e in modo semplice, partendo da modelli predefiniti realizzati dalla stessa Apple e componendo il layout con testi, illustrazioni, contenuti multimediali e widget multi-touch.

Apple ha annunciato che, a partire dal primo luglio 2020, iBooks Author non verrà più aggiornato e, sempre da quella data, non sarà più disponibile per i nuovi utenti.

Chi ha già scaricato l’app, ha informato Apple, potrà comunque accedere dalla cronologia degli acquisti dell’App Store e continuare a utilizzare iBooks Author su macOS 10.15 e versioni precedenti; inoltre, i libri precedentemente pubblicati su Apple Books tramite iBooks Author rimarranno disponibili.

Chiaramente, però, cessando lo sviluppo e l’aggiornamento del software, iBooks Author diverrà una piattaforma obsoleta ed è quindi opportuno individuare un’alternativa.

Questa, già esiste in casa Apple, ed è il word processor Pages.

Apple stessa invita gli utenti a eseguire la transizione da iBooks Author a Pages. Per chi desidera importare in Pages libri di iBooks Author, Apple ha comunicato che presto arriverà anche una nuova funzione di importazione che permetterà proprio di aprire e modificare i file di iBooks Author (.iba) in Pages.

Apple Pages

Pages consente di creare ebook non solo dal Mac, ma anche con iPad, iPhone, e iCloud.com. Il software offre funzionalità di creazione di ePub e permette di pubblicare i libri direttamente su Apple Books. Pages, così come le altre applicazioni della suite di produttività di Apple, offre inoltre funzioni di condivisione e collaborazione tramite la piattaforma iCloud.

iBooks Author non è l’unico prodotto in procinto di essere dismesso da Apple.

Cupertino ha infatti annunciato che abbandonerà iTunes U alla fine del 2021.

iTunes U è una soluzione dedicata al mondo dell’istruzione: consente di accedere a un’ampia raccolta di contenuti formativi e offre ai docenti strumenti, ad esempio, per preparare le lezioni o raccogliere e valutare i compiti degli studenti.

Apple ha pubblicato una pagina di spiegazioni su cosa comporterà l’interruzione di iTunes U per i publisher di contenuti, sia pubblici che privati, così come per i fruitori di tali contenuti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php