Apple pronta alla riscossa

In occasione del MacWorld Expo di San Francisco, la societa di Cupertino ha presentato la propria ricetta per invertire l’andamento deludente dell’ultimo trimestre. Al centro PowerMac G4 fino a 733 MHz, Titanium PowerBook G4 e tanto software.

Tempi duri per Apple Computer, chiamata ad arginare con prontezza i
deludenti risultati di un anno chiuso in vistoso calo di profitti.
Alle prime misure d'emergenza, tra cui le recenti politiche
scontistiche applicate in modo selettivo ad alcune gamme di prodotto,
si aggiungono ora le tante novità annunciate dal carismatico Ceo
Steve Jobs, in occasione del MacWorld Expo di San Francisco.
Convinto assertore di un nuovo rinascimento digitale in cui il
computer non potrà che agire da hub di collegamento tra dispositivi
portatili come Pda, videocamere, fotocamere digitali e lettori Mp3,
il numero uno di Apple ha dato avvio alla presentazione, mostrando a
una platea di oltre 5.000 persone le nuove funzionalità di Mac Os X,
il sistema operativo "a prova di crash" disponibile dal 24 marzo di
quest'anno a 129 dollari. "In versione precaricata, il nuovo
sistema, che integra anche un'interfaccia Bsd Unix e QuickTime 5,
sarà, invece, offerto da luglio
- ha affermato Jobs -, quando
saranno rilasciate la maggior parte delle soluzioni applicative
X-ready"
. Corredato di numerose feature capaci di conquistare
un'utenza di tipo corporate, Mac Os X offre ampie funzionalità di
memoria protetta, ed è stato sviluppato, secondo la società, in base
a una concezione completamente open source.
Sul fronte hardware, Jobs ha presentato quattro nuovi modelli
PowerMac G4, il più potente dei quali raggiunge la frequenza dei 733
MHz. Appositamente realizzato per l'esecuzione di applicazioni
audio-video complesse, il sistema integra SuperDrive, un prodotto
sviluppato in collaborazione con Pioneer per la registrazione e la
riproduzione di Cd e Dvd. Ne garantiscono l'utilizzo ottimale due
novità software targate Apple, entrambe caricate sulla macchina di
fascia alta: iTune e iDvd. Il primo, scaricabile anche dal sito,
semplifica la gestione e la registrazione dei brani musicali su Cd,
proiettando con qualche ritardo la società della Mela nella
rivoluzione musicale in atto; il secondo, invece, trasforma in
poltrona di regia e montaggio le postazioni PowerMac 733, offrendo
registrazioni al doppio della velocità di riproduzione. I Dvd,
acquistabili da Apple al prezzo di 10 dollari ciascuno, potranno
essere riprodotti su lettori di qualunque azienda, parola di Steve
Jobs. Completano la configurazione del G4 733, venduto sul mercato
americano a 3.499 dollari, 256 Mb di Ram, un nuovo sistema audio, un
system bus a 133MHz, 4 slot Pci, una porta Agp 4x e la scheda grafica
Nvidia GeForce2.
Novità anche sul fronte mobile. Con Titanium PowerBook G4 , Apple ha,
infatti, presentato l'erede del PowerBook G3, articolandone la gamma
in due modelli principali. "Completamente ripensato nel design e
nei materiali
- ha affermato Jobs - il nuovo portatile è più
veloce del 60% rispetto al suo predecessore, beneficiando di tutta la
potenza offerta da un processore G4 a 500 MHz"
. Con un monitor da
15,2", lettore Dvd integrato, 1 Mb di cache level 2, porta FireWire e
Usb, il nuovo portatile di Apple vanta uno spessore di 2,5 centimetri
e un peso approssimativo di 2,5 kg. Disponibile da fine gennaio, il
PowerBook G4, in grado di offrire un'autonomia di 5 ore, costerà sul
mercato americano 2.599 dollari nella versione a 400 MHz e 3.499 con
G4 a 500 MHz.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here