Appaiono i primi analizzatori automatici del codice Java

Dopo il data mining, ecco arrivare l’application mining. Nata al termine del 1999, questa nozione si basa sull’analisi automatica del codice. Questo concetto emergente s’iscrive in una fase di mantenimento del software, sottolineato dalla cartografia d …

Dopo il data mining, ecco arrivare l'application mining. Nata al
termine del 1999, questa nozione si basa sull'analisi automatica del
codice. Questo concetto emergente s'iscrive in una fase di
mantenimento del software, sottolineato dalla cartografia del
patrimonio applicativo di un'azienda. Gli strumenti di analisi
automatica del codice per grandi sistemi hanno riscontrato un vivo
successo nel quadro dei lavori per l'adeguamento all'anno 2000. Ora,
come afferma un'analista del Giga Group, "se gli strumenti di
analisi sintattica dei programmi Cobol compongono un'offerta ormai
varia, i loro equivalenti per i linguaggi di programmazione più
moderni sono ancora piuttosto rari"
. In effetti, solo due attori
si distinguono su questo terreno: Upspring Software e Cast Software.
Il primo ha formato la propria reputazione con il prodotto Discover,
realizzato in origine per facilitare la comprensione e la
reingegnerizzazione dei programmi C e C++; il secondo, invece, ha
iniziato a fornire dei tool di cartografia delle applicazioni,
realizzati sul database di Sybase e scritti in Transact-Sql. Cast ha,
in seguito, adattato i propri analizzatori di codice agli altri Dbms
(Oracle, Microsoft) e ai 4Gl client-server come PowerBuilder e Visual
Basic, prima di piegarsi alle tecnologie di programmazione del Web,
come Java, Html o gli altri linguaggi di script (Javascript, VbScript
e così via). Sempre secondo l'analista del Giga Group, "le
applicazioni Web distribuite sono spesso poco documentate e
realizzate da gruppi effimeri di sviluppatori. Risultato: le
soluzioni di Cast suscitano molto interesse". Ad esempio, Cast
Application Mining Suite (Cams) permette di visualizzare la struttura
di un'applicazione Java costruita per mezzo di pagine Jsp (Java
Server Pages) sulla postazione client, invocando dei componenti Ejb
(Enterprise Java Beans) sviluppati da un server applicativo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here