Home Apple App Store Apple: il fatturato dei piccoli sviluppatori cresce del 64%

App Store Apple: il fatturato dei piccoli sviluppatori cresce del 64%

Uno studio indipendente condotto da economisti ed economiste di Analysis Group – ha condiviso Apple – ha rilevato che le piccole realtà di sviluppo attive sull’App Store hanno registrato un aumento del giro d’affari e della base di clienti nel mondo, con una crescita perfino superiore a quella dei grandi sviluppatori.

Potendo contare sul supporto di una vasta gamma di iniziative e strumenti dell’App Store, in tutto il mondo le piccole realtà di sviluppo (ovvero quelle che annualmente registrano ricavi inferiori a 1 milione di dollari e meno di 1 milione di download) hanno aumentato il loro fatturato del 71 per cento tra il 2020 e il 2022. In Europa, i loro ricavi sono saliti del 64%, con tassi di crescita del fatturato davvero significativi in Francia (122 per cento), Regno Unito (58 per cento) e Germania (37 per cento).

Nell’ambito del nuovo studio “Small Business Developers and App Creators on the App Store in 2022” i team di economisti ed economiste di Analysis Group hanno rilevato che la crescita di fatturato delle piccole imprese di sviluppo che operano sull’App Store dal 2020 ha superato quella delle grandi società di sviluppo, perché le prime hanno saputo identificare nuovi modi di risolvere le esigenze dell’utente. Le piccole realtà di sviluppo (che costituiscono oltre il 90% degli sviluppatori presenti sull’App Store) hanno registrato una crescita del fatturato per tutte le categorie di app; in particolare, negli ultimi due anni i ricavi provenienti dalle app per la salute, il fitness, lo sport e lo stile di vita sono più che raddoppiati.

Società di sviluppo di tutte le dimensioni hanno potuto creare business solidi grazie alla portata globale dell’App Store, che è disponibile in 175 Paesi e in oltre 40 lingue, e grazie alla base installata Apple che conta oltre 2 miliardi di dispositivi attivi in tutto il mondo. Nel 2022, quasi l’80 per cento delle piccole società di sviluppo era attivo su diversi App Store, e circa il 40% dei download totali delle loro app sono stati effettuati da utenti di altri Paesi. Lo studio ha inoltre rilevato come le app che vendono beni e servizi digitali su più App Store registrino ricavi da transazioni che avvengono in media su oltre 40 store.

App Store Apple

Dalla ricerca è emerso inoltre che l’App Store ha aiutato le piccole società di sviluppo a crescere e diventare internazionali. Molti sviluppatori che nel 2022 hanno guadagnato più di un milione di dollari vendendo beni e servizi digitali sull’App Store in passato erano piccole attività di sviluppo. Appena cinque anni fa, il 40% di queste realtà oggi globali non era sull’App Store o guadagnava meno di 10.000 dollari.

I team di Analysis Group hanno inoltre rilevato che nel 2022 migliaia di nuovi sviluppatori, sviluppatrici e titolari d’azienda di tutto il mondo hanno iniziato a operare sull’App Store. Di questo gruppo, circa il 25% proveniva dall’Europa, il 23% dalla Cina, il 14% dagli Stati Uniti, il 4% dal Giappone e il 35% da altri Paesi, fra cui Corea del Sud, India e Brasile.

Le realtà di sviluppo possono brillare sull’App Store

L’app per il tracciamento dei voli Plane Finder permette di vedere i circuiti di traffico aereo degli aeroplani di tutto il mondo in tempo reale. Quest’app, creata a quattro mani da Jodie e Lee Armstrong, marito e moglie, è stata introdotta oltre dieci anni fa.

Plane-Finder

Quando ho sviluppato l’app nel 2009, la possibilità di monitorare i voli aerei in tempo reale non sembrava un’idea così interessante e non era una cosa molto alla portata delle persone comuni, tantomeno da dispositivo mobile. Quando poco dopo sono stati introdotti l’iPhone e l’App Store, abbiamo intravisto l’opportunità di usare i nostri background nei settori IT e data analysis per creare qualcosa di inedito”, spiega Jodie Armstrong, cofondatrice e CEO di Plane Finder.

Con il passare degli anni, Plane Finder è rimasto un piccolo team, ma motivato a raggiungere un obiettivo: creare innovazioni per rendere il monitoraggio in tempo reale semplice, accessibile ed estremamente preciso. Fra queste, ci sono funzioni popolari come la modalità 3D in app che sfrutta la grafica Metal per visualizzare migliaia di aeroplani in tutto il globo. Nel corso degli ultimi due anni, le entrate derivanti dagli abbonamenti a Plane Finder sono aumentate del 60% grazie a una clientela fedele che, anno dopo anno, continua a scegliere l’app per monitorare il traffico aereo in tempo reale.

Anche se Plane Finder vuole rimanere un piccolo team, ha sfruttato risorse come lo Small Business Program di Apple per offrire un’esperienza sempre migliore alla sua comunità di utenti. “Aderire al programma ha fatto la differenza e ci ha permesso di assumere ancora più personale, così possiamo continuare a offrire quelle esperienze avvincenti che ogni utente si aspetta dalla nostra app. Gestire qualunque tipo di azienda ha dei costi, e siamo davvero orgogliosi di poter offrire un tale livello di precisione e innovazione a chi usa la nostra app. L’app resterà sempre al centro di quello che facciamo, indipendentemente da quanto crescerà la nostra azienda”, dice Lee Armstrong, cofondatore e Chief Technology Officer di Plane Finder.

La gaming house Madbox è stata fondata nel 2018 con un obiettivo: creare giochi che strappano un sorriso. Nel corso degli ultimi quattro anni, ha lanciato oltre 15 apprezzati titoli, ma la vera svolta è arrivata con il gioco di corse multiplayer Pocket Champs, che ha riscosso un enorme successo nella categoria dei casual game e vanta una base di oltre 2 milioni di utenti, che aumenta di giorno in giorno.

Pocket-Champs

Mentre era intenta ad analizzare il mercato dei giochi, Madbox ha aderito all’App Store Foundations Program con l’obiettivo di offrire un’esperienza di gaming sempre più in linea con le aspettative della sua comunità di gamer.

Far parte dei programma ci ha aiutato a credere nelle possibilità del nostro gioco. Lavorare insieme al team dell’App Store ci ha permesso di accedere a personale esperto con una vasta esperienza tecnica e di prodotto, ma anche di capire come sono strutturate le app migliori della categoria. Puntiamo da sempre a creare esperienze che facciano sorridere e divertire le persone, e lavorare insieme a Apple ci ha aiutato a far crescere questa realtà”, spiega Maxime Demeure, cofondatore e CEO di Madbox.

Pocket Champs è stato lanciato ad agosto ed è gratuito, ma in più offre all’utente l’opportunità di sbloccare contenuti unici e di accedere a eventi speciali in-app durante il gioco. Grazie a un gameplay di qualità e alla costante introduzione di nuove funzioni, la gaming house ha registrato una crescita su base annua del 100%.

Noi di Madbox non smettiamo mai di sognare. Ci abbiamo messo del tempo per creare prodotti che non fossero semplicemente giochi, ma riuscissero a offrire un’esperienza che rispecchiasse al meglio le aspettative dell’utente. Pocket Champs è l’esempio perfetto di quello che il nostro team è in grado di creare: è un gioco divertente, semplice e accessibile, che regala attimi di spensierata follia sia alle singole persone che alle famiglie”, spiega Demeure.

Lanciata nel 2020, l’app LENGO rende l’apprendimento delle lingue accessibile a chiunque con oltre 2800 lezioni e 29 lingue disponibili. Nils Bernschneider, fondatore e CEO, ha creato l’app dopo aver affrontato in prima persona problemi con lo studio e aver ricevuto una diagnosi di dislessia e ADHD. Grazie alla sua passione per il coding, Bernschneider ha creato una piattaforma che avrebbe potuto aiutarlo a superare le sue difficoltà di apprendimento, mettendo a disposizione della sua comunità di utenti contenuti e tecnologie che migliorano la capacità di comunicare.

Non appena ho iniziato l’Apple Developer Program si è subito accesa la passione. La mia prospettiva di sviluppatore è completamente cambiata: mi piace l’idea di poter creare valore per altre persone attraverso le app che sviluppo”, dice Bernschneider.

LENGO

Con quasi 2 milioni di download su iOS, LENGO aiuta le persone ad ampliare il loro lessico, aggiungere vocaboli, migliorare la grammatica e monitorare i progressi nel tempo. Quello che è nato come un progetto amatoriale si è trasformato in una piattaforma che aiuta le persone a imparare le lingue, qualunque sia il loro livello. In appena 12 mesi, LENGO ha registrato una crescita del 120% rispetto all’anno precedente. Lo sviluppatore aveva partecipato all’App Store Foundations Program, e il programma mirato e l’assistenza individuale del team Apple lo hanno aiutato a elaborare le ultime funzioni dell’app: la condivisione dei contenuti e account utente dettagliati che permettono di condividere i progressi e fare rete con altre persone.

Credo che in ogni classe ci siano ragazzi e ragazze che elaborano le cose in modo diverso dalle altre persone, e io ero uno di loro. Imparare a programmare in Swift e poter contare sul sostegno degli amici e della mia famiglia è stato fondamentale per me. Spero che LENGO aiuti le persone non sono a imparare meglio, ma anche a comunicare meglio”, dice Bernschneider.

Le risorse per chi sviluppa sono sempre di più

Le aziende di sviluppo di qualunque dimensione hanno potuto creare business solidi grazie alla presenza globale dell’App Store, mette in evidenza la società di Cupertino.

Apple offre diverse iniziative per supportare sviluppatori e sviluppatrici dell’App Store, fra cui l’App Store Small Business Program, l’Apple Entrepreneur Camp, gli App Accelerator, l’App Store Foundations Program e le Apple Developer Academy. Inoltre, i corsi di formazione continua come App Store Sessions, Ask Apple e Tech Talks offrono a chi sviluppa ancora più opportunità di relazionarsi direttamente con i team specializzati Apple tutto l’anno, per ricevere informazioni, supporto e feedback sulle ultime funzioni e tecnologie.

Una suite completa di strumenti e framework gratuiti, tra cui kit di sviluppo software (SDK) e servizi dedicati che includono più di 250.000 API, permette di realizzare app per iOS, iPadOS, macOS, tvOS e watchOS. Questi strumenti consentono di aggiungere nuove funzionalità nelle app in modo facile e veloce e di sfruttare tecnologie potenti come il machine learning, la realtà aumentata e molte altre. La Swift Student Challenge e l’accesso libero a strumenti come “Programmare per tutti” e Swift Playgrounds rendono accessibili e inclusive le potenzialità offerte dal coding.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php