AnyImage Screen Saver – Le tue foto come salvaschermo

Il problema Usare le proprie immagini come salvaschermo evoluto La soluzione AnyImage Screen Saver permette di usare 150 effetti e una cartella con le proprie immagini come screensaver di sistema

Luglio 2006 Le versioni più recenti di Windows permettono di
usare come salvaschermo, o screen saver in inglese, il tipo Presentazione
Immagini
. Questo consente di usare una cartella di immagini che appaiono
ciclicamente sullo schermo quando si lascia inutilizzato il computer per un
po' di tempo. Tuttavia è piuttosto rudimentale, e non è
presente nelle versioni più vecchie di Windows (98, Me e 2000 per esempio).

AnyImage Screensaver è un programma freeware che sopperisce a questa
semplice esigenza, e permette di usare le immagini contenute in una cartella
in vari formati: JPEG, BMP, EMF, WMF e ICO. Basta selezionarlo come salvaschermo
di sistema nel consueto modo, ovvero selezionando nel Pannello di Controllo
di Windows la voce Schermo, poi la scheda screen saver e scegliendo
nell'elenco di quelli riportati la voce anyimage. A questo punto,
stabilito il tempo di intervento del salvaschermo con la voce Attesa
(per esempio, dopo 20 minuti di inattività del PC), si può cliccare
il pulsante Impostazioni e regolare tutti i numerosi parametri previsti
dal programma.

Innanzitutto sono previsti ben 150 effetti di transizione, ovvero sistemi per
gestire il passaggio di visualizzazione da una immagine alla successiva con
suggestivi effetti grafici. L'ordine di visualizzazione può essere
scelto casualmente dal programma, e si può scegliere di dimensionare
in modo automatico ciascuna immagine in modo che appaia comunque alle massime
dimensioni possibili sullo schermo (full screen), il che evita di doverle ridimensionare
a mano per ottenere un effetto soddisfacente. Le immagini possono essere centrate
sullo schermo o collocate in posizione casuale: quest'ultima è
la scelta migliore per preservare i fosfori dei monitor con tubo catodico.

Infatti, se si centra sempre l'immagine, il salvaschermo attiverebbe
comunque almeno i fosfori della parte centrale, vanificando l'effetto
di “riposo” agli stessi almeno quando non si usano. Scopo principale
del salvaschermo, infatti, è di evitare che un'immagine fissa sullo
schermo, magari per molte ore ogni giorno, consumi in modo squilibrato i fosfori
producendo nel tempo aree con colori e luminosità differenti dovuti all'usura.

Carta
d'identità
Software: AnyImage
Categoria: Grafica
Versione: Freeware
Lingua: Inglese
Spazio su
HD:
8 MB
S.O. Win 98, ME, 2000, XP
Difficoltà d'uso: ***

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome