Antivirus Starter Edition cerca rivenditori non certificati

Il prodotto di Symantec nasce per soddisfare le Pmi. A breve l’obiettivo è anche di vendere “in un colpo solo” sicurezza e backup.

In Symantec il team dello Smb sta affinando le armi per una stilettata a
“quei i concorrenti - ammicca Luca Brandi, enterprise distribution
sales manager per l'area Sud dell'Europa - che stanno giocando una partita
solo su prezzi, margine e facilità d'uso”.

Uscirà, infatti, fra pochi giorni l' Antivirus Starter Edition, un nuovo pacchetto - che prevede licenze da cinque a cento utenti - per il mondo della piccola e media impresa. “Si tratta di una soluzione tagliata su misura per le piccole aziende e distribuita solo in Europa” spiega Giovanni Pagani, distribution sales manager per l'area italiana che fa cenno anche a una nuova edizione del programma di marketing - l'Aspire ora 2007 - che prevede anche un rebate del 10% da calcolare sul raggiungimento di un target di fatturato maturato e concordato tra vendor e rivenditore.

Il tutto senza necessità di certificazioni. Perché, quello
su cui lavora il team di Brandi-Pagani è proprio il canale
“unmanagement”

. Fatto di rivenditori seguiti dalla squadra di distributori che “non verrà ritoccata” spiegano i manager (anche se grandi aspettative sono rivolte all'accoppiata Snt/ComputerGross, che in poche parole vuole dire JSoft).

Intanto, “i centri di
eccellenza”

come li chiama Brandi, Icos e ItWay, lavoreranno sempre più per fornire prevendita, configurazione e servizi di post vendita e per accattivare nuove strutture di canale non ancora ingaggiate. “Siamo interessati a operatori che lavorano in ambito Emm e soprattutto hanno skill adatti a proporre compliance alle Pmi”.

E per diventare un buon rivenditore Symantec la formula è:
vendere sicurezza e back up in un colpo solo.
Provare, per valutarne i
guadagni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here