Annullata la causa Sun contro Microsoft per Java

Una corte d’appello americana ha dato un duro colpo lunedì scorso a Sun, bloccando di fatto la causa intentata dalla società di Scott McNealy nei confronti di Microsoft per l’ipotetica modifica fraudolenta del linguaggio di programmazione

Una corte d'appello americana ha dato un duro colpo lunedì scorso a Sun,
bloccando di fatto la causa intentata dalla società di Scott McNealy nei
confronti di Microsoft per l'ipotetica modifica fraudolenta del linguaggio
di programmazione Java.
Con un comunicato, la corte d'appello dei quinto distretto americano ha
concordato con la tesi dei legali di Microsoft, secondo la quale i giudici
avrebbero sbagliato avviando un'udienza preliminare in favore di Sun.
L'ingiunzione in oggetto, avviata nel novembre del 1998, impediva a
Microsoft di utilizzare una versione di Java che non fosse pienamente
compatibile con le specifiche rilasciate dalla stessa Sun.
La corte ha comunque riconosciuto al tempo stesso che Sun ha accumulato
diverse prove a proprio favore e ha quindi rimandato alla corte che aveva
emesso la sentenza originaria il compito di rivedere gli atti e di emettere
una nuova sentenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here