Animali pubblicitari: al via Omnicom 2009

La prima edizione dell’evento dei servizi globali per la comunicazione si terrà alla Fiera di Roma dal 12 al 14 maggio. Tra le iniziative, un festival insolito e significativo.

Promuoversi usando testimonial animali è una scelta sempre vantaggiosa per gli investitori. Dei tre primari veicoli pubblicitari, infatti, gli animali sono gli unici a non avere controindicazioni, come invece accade per gli altri due filoni principali, ovvero donne e bambini. Proprio in quest'ottica appare strano che non esista al mondo una rassegna specifica: non esisteva, bisogna dire, perché oggi esiste: Animal Spot è il festival della pubblicità, mentre Animal Filmmakers è riservato ai contenuti generati dagli utenti. Proprio quest'ultimo concorso, in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza, Legambiente, il Museo Civico di Zoologia di Roma e Repubblica.it, che dal 6 al 10 maggio ospiterà
i video in bagarre, identifica bene l'approccio di una nuova rassegna 2.0 lanciata verso obiettivi ambiziosi.

La Rete è lo strumento che più si avvicina alla TV”, ha detto Mauro Lupi di Ad Maiora, moderatore della sessione del 13 maggio dedicata alla comunicazione su Internet, “ed è proprio in Rete che il rapporto tra azienda e utente trova la naturale continuazione”.
Sono concetti che richiedono un nuovo e mirato approccio alla promozione, spesso con l'aiuto d'un pensiero non lineare ma laterale, come quello promosso dal Marketing Laterale di Fernando Trias De Bes, l'economista al quale è affidata la lectio magistralis della giornata di apertura, preceduta dall'italiano Claudio Nutrito. La manifestazione, che si svolge in contemporanea al Forum della PA, ha un'area espositiva ed una proposta convegnistica anche da parte delle stesse aziende espositrici.

Nutritissimo il panorama dei seminari, tra i quali è difficile scegliere. Buona parte della blogosfera di ieri, evoluta verso aziende 2.0 e social network, si troverà il 12 maggio in Impresa 4.0” a cura di Aism e coordinata da Nicolò Occhipinti di Eccellere Business Community e Social Network e Web 2.0, a cura di Stogea e moderato da Alberto Falossi.

PMI alla riscossa
Già dalla prima edizione, Omnicom Expo
si presenta con oltre 100 espositori in quasi 90 stand.
Non è il momento migliore per aprire una nuova fiera, ma il nostro progetto è ambizioso”, ha spiegato Francesco Milaneschi, AD dell'organizzatore Multimedia Tre.
Per scegliere fiere più longeve della media nazionale operiamo continui carotaggi del sostrato produttivo”, ha motivato Antonio Bruzzone della Fiera di Roma, “e abbiamo deciso di puntare su Omnicom”.
Stranamente in Italia ad investire nel nuovo sono le aziende medie e medio-piccole: “ci saremmo aspettati un comportamento più moderno da parte delle grandi aziende”, è la sentenza di Mario Morcellini, Presidente della Conferenza nazionale di Scienze della comunicazione.

Insomma le nuove tecnologie aiutano, ma vanno aiutate. Avere a disposizione degli strumenti potenti, però, non regala il potere di aiutarli. “Fare film resta un'attività per la quale la buona volontà non basta”, ha commentato Antonio Menconi, organizzatore di Animal Spot ed Animal Filmakers. La stessa cosa sembra potersi dire per la pubblicità in generale ed ancora di più per quella su Internet.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here