Ancora in perdita il mercato dei server in Europa Occidentale

I dati resi noti dalla società di ricerca Idc parlano chiaro. Nel 3°Q 2001 il fatturato registrato dalla vendita di server nel Vecchio continente è scesa del 21%, rispetto allo stesso periodo del 2000. Ancor più difficile la situazione per i server Unix, dove Hp sorpassa clamorosamente Sun

Le difficoltà attraversate dal mercato dei server non accennano a
diminuire. Ne sa qualcosa Sun Microsystems che, per la prima volta dopo molto
tempo, è stata costretta a cedere il passo a Hp nel mercato europeo dei server
Unix.
Ma andiamo per ordine. Stando agli ultimi dati pubblicati da Idc, solo
in Europa Occidentale, il terzo trimestre 2001 si sarebbe chiuso con un
decremento nei ricavi pari al 21%, rispetto allo stesso periodo dell'esercizio
precedente. Se nel terzo quarter 2000 il fatturato registrato dalla produzione e
vendita di server nel Vecchio continente era, infatti, stato pari a 3,8 miliardi
di dollari, nello stesso periodo del 2001 tale cifra si è ridotta a 'soli' tre
miliardi.

Un dato questo che andrebbe comunque letto anche alla luce del
fatto che, a livello worldwide, il declino registrato dal segmento server è
stato pari al 30%.

Ma tornando all'analisi di Idc, nel terzo trimestre
2001, con una percentuale di mercato pari al 29,3%, Ibm guida la classifica dei
vendor in Europa, seguita, con il 18,8% - anche a dispetto dell'annunciata
acquisizione da parte di Hp - da Compaq. Seguono, rispettivamente con 16,4%,
11,2% e 10,6%, Hewlett-Packard, Sun Microsystems e Fujitsu Siemens.

Ma
se in termini di unità vendute, gli Standard Intel Architecture Server (Sias)
non hanno sostanzialmente registrato che un marginale decremento dello 0,90%, ai
server Unix non è andata altrettanto "bene". I ricavi legati a questo specifico
segmento di mercato sono, infatti, diminuiti del 28%, rispetto al medesimo
trimestre 2000. Tra le cause principali, il congelamento operato da società di
telecomunicazioni e finanziarie che, visto il periodo economico poco favorevole,
hanno preferito rinviare investimenti in infrastrutture non ritenuti
strettamente necessari.
A farne le spese, come già accennato, è stata
soprattutto Sun che, dopo aver registrato un decremento del 40%, anno su anno,
ha dovuto cedere la leadership di mercato a Hp, anch'essa comunque, come gli
altri vendor, non immune dalla crisi.
 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome