Ancora chiarimenti sul Tfr

In tema di Tfr, a integrazione della circolare n. 70/2007 arrivano dall’Inps con il messaggio n. 10577/2007 ulteriori precisazioni e in particolare, in merito alla valutazione del requisito occupazionale (almeno 50 dipendenti) che fa insorgere l’obblig …

In tema di Tfr, a integrazione della circolare n. 70/2007 arrivano dall'Inps con il messaggio n. 10577/2007 ulteriori precisazioni e in particolare, in merito alla valutazione del requisito occupazionale (almeno 50 dipendenti) che fa insorgere l'obbligo contributivo nei confronti del Fondo di tesoreria dei Tfr lasciati dai lavoratori presso il datore di lavoro. L'Istituto chiarisce che occorre tenere conto della struttura aziendale complessivamente considerata, a prescindere dal numero di unità o filiali in cui la stessa è articolata. Per individuare i periodi oggetto di versamento (totale o parziale) delle quote di Tfr al Fondo assume rilievo la data di compilazione dei modelli tfr1 e tfr2. Ad esempio, per i lavoratori assunti entro il 31 dicembre 2006 che abbiano conferito una quota di Tfr alla previdenza complementare, il contributo al Fondo è dovuto in misura totale per le quote maturate dal 1° gennaio 2007 fino al mese precedente quello della scelta (operata compilando il modulo tfr1); in maniera residuale per il periodo di paga in corso al momento della scelta. Nessun versamento al Fondo è dovuto qualora il lavoratore, tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2007, decida di devolvere interamente il Tfr alla previdenza complementare. Lo stesso dicasi per i lavoratori assunti dopo il 31 dicembre 2006, per i quali farà invece fede la data della scelta espressa tramite compilazione del modulo tfr2. Quanto alla liquidazione delle prestazioni, l'Inps chiarisce che i contributi che possano essere oggetto di conguaglio delle quote di Tfr versati al Fondo sono tutti quelli presenti nel quadro “B-C” del Mod. DM10/2. I versamenti potranno essere effettuati: entro il 16 luglio 2007, se la scelta (e relativa comunicazione con modulo tfr1 o tfr2) sia avvenuta entro il mese di maggio 2007; entro il 16 agosto 2007, se la stessa sia avvenuta entro il 30 giugno (tfr1) o, nel caso di lavoratori assunti nel 2007, entro il semestre (tfr2). A decorrere dalla seconda metà del mese di maggio sarà disponibile il nuovo flusso EMens, arricchito della sezione “Gestionetfr”, suddiviso in “Destinazionetfr” e “Mesetfr” dai quali si potranno avere informazioni circa la scelta di destinazione del Tfr e le situazioni mensili individuali.

Messaggio 26 aprile 2007, n. 10577, Inps

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here