Anche Coop entra nel Wwre

Il mercato del commercio business-to-business sembra, in questa fase, attecchire meglio in Europa che negli Stati Uniti. Lo si deduce dalle più recenti indagini condotte da analisti come Forrester Research, ma anche dal potenziamento di organism …

Il mercato del commercio business-to-business sembra, in questa fase,
attecchire meglio in Europa che negli Stati Uniti. Lo si deduce dalle
più recenti indagini condotte da analisti come Forrester Research, ma
anche dal potenziamento di organismi come il Wwre (WorldWide Retail
Exchange), nel quale sono entrati di recente undici nuovi membri, fra
cui l'italiana Coop, con la divisione di marketing e acquisti. In
effetti, il Wwre si configura come un mercato on line sul quale
operano 53 società della grande distribuzione, di varia provenienza
geografica e oltre 100mila fra fornitori, partner e distributori. I
nuovi arrivi, oltre a Coop, comprendono anche le francesi Galeries
Lafayette, i supermercati olandesi Laurus, la catena alimentare
svizzera Coop Schweiz, oltre a qualche operatore americano, come
Toys'R'Us.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here