Anche a Bra il wireless è municipale

Anche a Bra si lavora per il wireless municipalizzato, gratuito per privati e turisti.

Le reti wireless "municipalizzate" crescono.
 Con l'intento di ridurre il "digital divide" e promuovere servizi innovativi per i cittadini, sempre più comuni si stanno attrezzando per mettere a disposizione reti metropolitane accessibili senza stipulare abbonamenti con un provider Internet.

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato la notizia dell'intesa stretta tra il Comune di Arezzo e FON, accordo che mira a creare - entro l'estate - la prima rete Wi-Fi municipale italiana basata sulla condivisione della connessione Internet tra gli utenti. In questo caso, il Comune di Arezzo si impegna a supportare l'iniziativa di FON favorendo anche l'installazione di nuovi "hotspot" in punti "strategici" della città.
 
Il Comune di Bra (Cuneo) si sta invece orientando su una soluzione leggermente differente.
L'utilizzo della rete wireless metropolitana, lanciata ad inizio dell'anno ed attualmente in fase di ampliamento, è gratuita per i privati per i turisti.

Le tecnologie radio sfruttate sono Hiperlan a 5 GHz (per il trasporto/dorsali dati, video, VoIP), Wi-Fi su 2.4GHz (per l'erogazione di servizi Internet, video, VoIP) ed apparati "mesh" per l'ampliamento a raggio della copertura.

Nel caso di FON, invece, la connessione viene offerta, da ciascun "hotspot" in modalità Wi-Fi condividendo la connessione del singolo utente.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here