Ammissibilità alle agevolazioni e calcolo dei parametri di affidabilità

Le precisazioni del ministero dell’Università e della Ricerca

Nuove precisazioni giungono dal ministero dell'Università e della Ricerca per il corretto calcolo dei parametri di affidabilità economico-finanziaria richiesti dal decreto ministeriale 8 agosto 2000, n. 593. Il calcolo riguarda le imprese che intendano accedere ai benefici per le attività di ricerca e sviluppo introdotti dal D.Lgs. n. 297/1999 e che redigano i propri bilanci secondo i principi contabili internazionali noti come Ias - International Accounting Standards - introdotti nel quadro normativo Ue con regolamento Ce 1606/02. La definizione dei due parametri richiesti dal D.M. 593/2000 per la valutazione del soggetto beneficiario, ossia il parametro di congruenza tra capitale netto e costo del progetto e il parametro di onerosità della posizione finanziaria, deve avvenire, coerentemente con lo spirito degli Ias, prendendo in considerazione esclusivamente i valori contabili delle voci obbligatoriamente presenti nello stato patrimoniale e nel conto economico della società. Non rileverebbero, infatti, le voci, presenti nei bilanci, lasciate alla responsabilità degli amministratori.

Circolare ministeriale 5 aprile 2007 (G.U. 24 aprile 2007, n. 95)

(per maggiori approfondimenti vedi Finanziamenti&Credito, Novecento media)

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here