Amd risponde a Intel con l’Athlon Xp 2000+

Al lancio del Pentium 4 a 2,2 GHz, Advanced Micro Design ha fatto immediatamente seguire l’annuncio del suo processore desktop più potente. Si riaccende la disputa tra le due aziende sulla fascia alta del mercato pc

Secondo quanto ormai previsto da tempo, Intel ha presentato ufficialmente
ieri il nuovo processore Pentium 4 a 2,2 GHz basato sulla nuova tecnologia a
0,13 micron. E come da copione Amd ha risposto immediatamente da par suo, dando
notizia della disponibilità del nuovo Athlon Xp 2000+. Come sempre accade in
queste situazioni c'è subito stato chi si è schierato da un parte e chi
dall'altra della barricata: Dell e Gateway hanno immediatamente sposato la causa
Intel mentre Compaq, Hp e Nec hanno deciso di seguire Amd.


Visto che secondo quanto afferma il costruttore, per l'Athlon ormai la
frequenza non è più un parametro rilevante (per inciso il 2000+ va a 1,67 GHz),
compariamo le caratteristiche dei due nuovi due chip su un terreno differente.
Per esempio, mettendo a confronto le dimensioni: il processore di Intel occupa
una superficie di 146 mmq (i precedenti Pentium misuravano  217 mmq) mentre
quello di Amd non va oltre i 128 mmq e dovrebbe ridursi addirittura a 80 mmq
entro marzo. E questo nonostante l'Athlon Xp sia fabbricato ancora con
tecnologia a 0,18 micron.Va comunque ricordato che il nuovo Pentium integra 512
KB di cache (384 KB nell'Athlon Xp). Entrambi i processori possono funzionare
con memoria Ddr, ma il Pentium 4 utilizza un Front Side Bus di 400 MHz e
l'Athlon un Fsb da 266 MHz.


Mentre Amd ha deciso di mantenersi ancorata al processo produttivi basato su
wafer da 200 mm sino al 2005, Intel ha deciso invece di passare entro l'anno a
wafer da 300 mm. Questo le consentirà di aumentare di 2,5 volte la quantità di
chip mantenendo pressoché invariato il costo di produzione per wafer. Forse
anche in virtù di ciò, come ha affermato Kevin Krewell, analista presso
Microprocessor Report, è riuscita a portare da 100 dollari a 55 dollari il costo
di fabbricazione del singolo chip. E ciò, considerato il prezzo di vendita di
562 dollari del nuovo Pentium 4, consente a Intel un margine davvero
interessante. Amd vende invece il suo Athlon Xp 2000+ a 339 dollari.


Una curiosità: il Pentium 4 a 0,13 micron è disponibile anche nella versione
a 2 GHz, che differisce dal chip a 0,18 micron a pari frequenza per la presenza
della lettera "A" nella sigla.


Assieme al nuovo Pentium Intel ha annunciato anche il primo processore
Celeron a tecnologia a 0,13 micron, ssia il modello a 1,3 GHz con Fsb da 100
MHz.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome