Amd risponde a Intel alleandosi con Digital

Anche Amd ha approfittato del Microprocessor Forum di San Jose per gettare qualche luce sui propri piani di sviluppo a breve-medio termine, senza smentire le intenzioni bellicose nei confronti del leader di mercato Intel. Il futuro K7, in particolare, …

Anche Amd ha approfittato del Microprocessor Forum di San Jose per gettare
qualche luce sui propri piani di sviluppo a breve-medio termine, senza
smentire le intenzioni bellicose nei confronti del leader di mercato Intel.
Il futuro K7, in particolare, prosegue lungo la strada dell'alternativa
allo Slot 1 proprietario di Intel. Amd ne proporrà uno meccanicamente
simile e realizzato su licenza del bus Ev6 dell'Alpha 21264, che Digital ha
in programma di rilasciare nella prima metà del prossimo anno. Per
risolvere il problema delle differenze elettriche con lo Slot 1, il K7
integrerà specifici chipset, che non richiederanno ai costruttori di
supportare diverse schede madri. La disponibilità del K7, che dovrebbe
partire da un clock a 500 MHz, non arriverà prima del 1999.
Nondimeno, Amd intende proseguire nell'impiego dell'attuale Socket 7,
attraverso lo sviluppo di una nuova architettura, la Super 7, che dovrebbe
portare a 100 MHz la velocità del bus locale e aggiungere il supporto Agp
(Accelerated Graphics Port). Entro la metà del 1998, inoltre, il
costruttore californiano introdurrà il K6 Plus, un processore che include
24 istruzioni per accelerare le prestazioni delle applicazioni
tridimensionali. Sarà integrata anche una cache di livello 2, mentre il bu
s
di sistema salirà dagli attuali 66 fino a 100 MHz. Una versione a 300 MHz
dell'attuale K6, infine, sarà esibita al prossimo Comdex Fall di Las Vegas
,
in novembre.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here