Ambizioni aziendali per Passport e HailStorm

Microsoft estende la strategia .Net e porta il servizio di autenticazione Passport anche al mercato aziendale.

Microsoft avrebbe deciso di estendere il suo servizio di autenticazione Passport anche al mercato non consumer, come elemento chiave della futura strategia basata sul software "in abbonamento". In questo ambito si inquadra anche la decisione di ribattezzare l'iniziativa dei servizi Web HailStorm con la nuova denominazione di .Net My Services. HailStorm è uno degli ingredienti più importanti della strategia .Net, il cui obiettivo è trasferire sul Web tutte le attività normalmente associate all'informatica personale. Nel corso del prossimo anno, Microsoft prevede di riuscire a offrire contenuti, e-commerce, servizi finanziari, svago e altro ancora attraverso una pluralità di dispositivi (non solo pc, ma anche telefoni cellulari e Pda) connessi a HailStorm, a sua volta basato sulla tecnologia di autenticazione Passport. La casa di Redmond ha annunciato anche un piano che punta a promuovere Passport, finora limitato ai navigatori che si collegano a siti sicuri, come sistema di log in universale adatto anche alle transazioni che avvengono a livello più profondo, direttamente tra siti Web. Secondo Microsoft, le aziende dovrebbero adottare Passport come sistema di log in anche nelle transazioni business-to-consumer e business-to-business. Anche alle terze parti verrà consentita la registrazione di possessori di identificativi Passport, che potranno così dar luogo a un marketplace molto più esteso.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here