Alleanze, convergenza e attenzione al cliente nel futuro di Alcatel

Il forum 2005 ha delineato una società che punta su innovazione e partner, con un occhio di riguardo alla facilità di utilizzo e ai prezzi delle soluzioni proposte. Nel 2004 il fatturato è cresciuto del 10%.

Secondo Alcatel, ma è un’opinione condivisibile, il business nelle Tlc è tutt’ora concentrato su voce e dati, con la voce ancora nettamente predominante in termini percentuali e di apporto di fatturato. In particolare, però, nell’ultimo periodo, il business è stato trainato dal settore mobile e dalla diffusione della larga banda. Ai vecchi driver che hanno pilotato sino a ora lo sviluppo nelle Tlc se ne sono, però, sovrapposti altri e Alcatel ritiene che quelli che assumeranno in futuro una crescente valenza sono i servizi, il prezzo delle soluzioni e la videocomunicazione. Tutto questo e altro ancora è emerso al recente forum annuale di Alcatel, svoltosi a Parigi, durante il quale la società ha evidenziato le nuove linee strategiche per quanto concerne le attività nel settore business. Nel suo intervento, Serge Tchuruk, chairman e Ceo di Alcatel, ha sottolineato che gli operatori chiedono soluzioni di videocomunicazione e una elevata interazione con l’utente; in questo contesto il prezzo delle soluzioni si sta sempre più confermando come un elemento chiave del loro successo sul mercato. La strategia della società francese appare essere in linea con le esigenze espresse da utenti e operatori, come ha commentato Tchuruk: "L’approccio di Alcatel negli ultimi anni è stato quello di rafforzarsi e in particolare nel 2004 ha cercato di sviluppare soluzioni semplici, a costi accessibili, con terminali facili da usare per gli utenti, perché la complessità porta a posporre l’adozione di soluzioni innovative, anche se ritenute utili a incrementare il business aziendale".


Un altro elemento portante della sua strategia è poi il posizionamento centrale che ha assunto l’utilizzatore. I risultati economici sembrano dare ragione all’evoluzione impressa nel 2004 alla società transalpina.


"Abbiamo chiuso l’ultimo anno con un fatturato world wide di 12,3 miliardi di euro, con un incremento del 10% sull’esercizio precedente - ha illustrato Tchuruk -. Di questo ammontare, quello relativo alla private communication è pari a 4,8 miliardi, con un aumento del 13%".


Il Ceo ha evidenziato che i risultati ottenuti derivano, in sostanza, da tre elementi chiave: le soluzioni triple play realizzate per i provider, dove Alcatel non nasconde l’ambizione di diventare la numero uno world wide per i relativi servizi. Il secondo punto è la convergenza estesa ai diversi settori dell’Ict. Il terzo elemento, infine, è rappresentato dai servizi di comunicazione gestita, i Managed communication services, un approccio che è sempre più richiesto sia per quanto concerne le soluzioni del mondo enterprise che per i carrier, service provider o gli integratori di sistemi.

Soluzioni per l’enterprise


Se la visione di Alcatel nel suo complesso è stata illustrata dal suo chairman, quella della divisione Enterprise Solutions è stata illustrata dal suo presidente Jean Giroux, che si occupa dei prodotti per il mondo business. "Il nostro motto è "be unlimited" e corrisponde al fatto che nella nostra strategia il cliente ha assunto una posizione centrale" ha affermato Giroux. Ovviamente, ritiene Alcatel, non esiste una formula magica adatta a tutte le aziende, ed è per questo che, evidenziato nelle sue soluzioni, vi è la possibilità di realizzare sistemi aziendali di comunicazione voce-dati caratterizzati da diversi gradi ed estensione della convergenza e di politiche di migrazione da un mondo Tdm a uno full Ip "alla carta", con la possibilità di riutilizzare quanto già installato, sia in termini di sistemi centrali (Pbx e switch), che di terminali di utente, dal telefono convenzionale ai Pda. La strategia della divisione enterprise appare, poi, in linea con quella di Alcatel ed è anch’essa basata su tre pilastri principali: convergenza, applicazioni e managed services.


"Nella nostra vision, la convergenza è estesa a voce, dati, tipo di rete fissa o mobile, infrastrutture di base e servizi - ha chiarito Giroux -. È, quindi, un approccio a 360 gradi, capace di soddisfare le esigenze di una gamma molto ampia di aziende, dalle Pmi alle grandi enterprise, con soluzioni di contact center, ad esempio, in grado di gestire migliaia di operatori su reti distribuite, con servizi multimediali Ip".


La consistenza reale della strategia posta in atto da Alcatel e l’ampiezza degli interventi effettuati nel corso dell’anno, sono emerse nella parte del forum dedicata alla dimostrazione dei prodotti. Le soluzioni presentate costituiscono una gamma estesa di applicazioni e soluzioni, in cui la parte del leone l’hanno ricoperta terminali intelligenti, multimediali e applicazioni, sia centrate sui Pabx di nuova generazione che sulle funzionalità di contact center Ip e multimediali, rese disponibili nel 2004 e ora del tutto integrate negli ultimi rilasci dei suoi prodotti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here