Alleanza piu stretta fra Microsoft e Hp

“Hewlett-Packard sposa con una certa chiarezza il “”verbo”” Nt, pur dichiarando di non voler abbandonare Unix. L’intesa con Microsoft spazia su vari fronti, dal total cost of ownership al system management, fino allo sviluppo congiunto di prodotti e servizi.”

Microsoft e Hewlett Packard uniranno le loro forze per garantirsi la fiducia del mercato delle aziende. L'alleanza, annunciata da Bill Gates insieme al numero uno di Hp, Lew Platt, è molto articolata e spazia dallo sviluppo di prodotti, al marketing e ai servizi di supporto. L'obiettivo dichiarato è quello di ridurre il Total cost of ownership dei pc (Hp dichiara di averlo già tagliato al suo interno del 50%) e di garantire una maggiore integrazione fra i prodotti dei due alleati, in particolare fra Unix e Windows Nt. Hp, infatti, abbraccerà a tutto campo Nt, le cui vendite sono in continua crescita. Nel fare questo, non abbandonerà la sua piattaforma di punta, Unix, ma svilupperà soluzioni per permettere l'interoperabilità dei due sistemi operativi per i server. Bill Gates ha affermato che ciò darà nuovo impulso a Nt e Back Office, prodotti centrali nell'offerta della casa di Redmond.
Inoltre, Hp integrerà all'interno della sua piattaforma di gestione OpenView il tool di Microsoft System Management Server: si tratta di una delle iniziative relative all'aspetto della gestione dei sistemi.
Sul fronte dei servizi, invece, l'accordo di collaborazione sembra riflettere quello già in essere con Digital, che ha un elevatissimo numero di Microsoft Certified Engineers fra i suoi tecnici.
Novità anche per il NetPc: Hp ha già presentato il prototipo di Net Vectra e prevede si rilasciarlo nella seconda metà del '97 al prezzo di 1000 dollari. Interessante anche il progetto di realizzare un sistema da connettere al pc che, grazie a una carta a microprocessore, permetterà all'utente di accedere alle proprie applicazioni da ogni punto della rete.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here