Alcatel spinge sugli switch

La casa francese rinnova l’offerta con l’OmniSwitch 6800, dispositivo stackable con uplink a 10 Gbit.

Si chiama OmniSwitch 6800 l’ultimo nato della famiglia di apparati per il networking di Alcatel, che copre tutte le esigenze dalla periferia al centro stella delle reti. Il 6800 si posiziona al top della linea stackable e con i modelli superiori, tutti modulari, ha in comune il sistema operativo Aos L3 (Alcatel Operating System), che «rappresenta il valore aggiunto per il cliente - come ha affermato Stefano Terfani, systems engineer della enterprise solution division della casa francese -che chiede principalmente reti sicure e affidabili».


Il sistema operativo è ciò che rende intelligente la rete, un vantaggio che Alcatel sviluppa in tre dimensioni. In primo luogo, fornendo una soluzione di management omogenea, che minimizza lo sforzo di apprendimento degli It manager e fornisce visibilità anche sugli apparati stackable. In secondo luogo, garantendo alta disponibilità, attraverso la ridondanza di tutte le componenti, compresa l’alimentazione Power over Ethernet (utilizzata da telefoni Ip e access point delle Wlan) e la funzione di chassis virtuale.


«Lo stack si comporta come uno chassis - ha spiegato Terfani - ovvero se si verifica il fail over di una scheda, un’altra entra in funzione senza provocare interruzioni nel routing e nello switching».


Terzo asse strategico è quello della sicurezza, erogata attraverso funzioni in parte inglobate nell’apparato (il framework CrystalSec, presentato di recente) e in parte fornite attraverso partnership con società specializzate.


Quanto alle caratteristiche specifiche dell’OmniSwitch 6800, dispone di porte Ethernet 10/100/1000 e di uplink 10 Gigabit.


E’ quindi pensato per supportare le richieste di connessioni Gigabit al desktop, oggi in crescita grazie alla disponibilità di notebook con porte Gigabit e al progressivo calo dei prezzi per porta.


L’uplink a 10 Gigabit serve, dunque, per aggregare questo traffico e dare respiro alle applicazioni che consumano sempre più banda.


Lo switch è molto versatile e può essere utilizzato al piano oppure come "core" di piccole reti, realizzando uno stack che offre complessivamente 40 Gigabit.


Viene fornito in diversi modelli, a seconda delle esigenze, con 20 porte + 4 combo (in realtà sono 28 porte, di cui quattro in fibra, ma ne funzionano al massimo 24) o 44 porte + 4 combo, due opzioni per l’uplink a 10 Gigabit e diverse soluzioni per il back up dell’alimentazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here