Al via la decima edizione di Ict Trade

Si apre oggi pomeriggio alle 14.30, con il consueto convegno d’apertura, l’edizione del decennale della manifestazione di Ferrara. Tema scelto: La Rivoluzione Copernicana.

Prende il via oggi pomeriggio, con l'ormai consueto convegno inaugurale, la decima edizione di Ict Trade, l'evento, organizzato da Sirmi, del quale www.01net.it è media partner, che si propone di mettere a confronto gli attori dell'ecosistema Ict italiano.

In particolare, il tema scelto per l'apertura dell'edizione del decennale è “La Rivoluzione Copernicana - Il nuovo ciclo dei prossimi 50 anni”.
 Nel corso dei lavori, Maurizio Cuzari, amministratore delegato di Sirmi, inviterà i relatori e i presenti in sala a riflettere su come l’Ict stia attraversando un delicato ed importante momento di passaggio con la fine dei primi cinquant’anni e l’apertura di una seconda fase dell’Era Digitale, caratterizzata dalla sua industrializzazione, dalla globalizzazione digitale, dalla condivisione globale di contenuti creati dalle Persone, dalle Imprese, dalle Amministrazioni, dai Sistemi Informativi, da Internet delle Cose.

"Usciamo dall’Era del Possesso delle Tecnologie Digitali e dell’IT artigianale, ed entriamo nell’Era della Fruizione e dell’IT Industriale, in cui Artigianato e Commercio assumono nuove dimensioni e nuovi ruoli. Entriamo nell’era del Cloud", sostiene Cuzari.

Oltre a rappresnetanti dei più importanti player del settore, delle Istituzioni e delle Associazioni, prenderanno parte ai lavori Carlo Liotti, Vice President, Head of Merchant Services di American Express Italy, Emilio Cremona, Presidente del Gse - Gestore Servizi Energetici, Christian Comtat, Cloud Leader, South West Europe Region di Ibm ed a Simone Battiferri, Direttore, Top Clients, Telecom Italia, chiamati a sviluppare una sorta di “pensiero laterale” sull'evoluzione del comparto Ict, per provare a identificare un approccio diverso al mercato da parte delle diverse componenti del Sistema d'Offerta dell'Ict.


.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome