Al via i nuovi server special-purpose Ibm

Ibm e i suoi rivali Dell, Compaq e Hewlett-Packard sono stati tra gli ultimi nella decisione di avviare la vendita di server special-purpose. Dal canto proprio, Ibm rilascerà un certo numero di server progettati per lavori specifici, come il ser …

Ibm e i suoi rivali Dell, Compaq e Hewlett-Packard sono stati tra gli
ultimi nella decisione di avviare la vendita di server special-purpose. Dal
canto proprio, Ibm rilascerà un certo numero di server progettati per
lavori specifici, come il servizio delle pagine Web, la velocità del
trasferimento dei dati in Internet, la memorizzazione delle informazioni e
la stabilità dei firewall per proteggere la rete contro gl'intrusi.
Gli application server della casa di Armonk utilizzeranno i sistemi
operativi di Microsoft, Novell e Linux. Uno di questi modelli, una macchina
a biprocessore dal nome in codice di "Pinehurst", utilizzerà il software
acceleratore per Web server di Microsoft e Ibm, che permette di velocizzare
il caricamento di una pagina Web. Mentre gli analisti accettano che questi
applicativi sono destinati a un mercato "caldo", temono (come gli stessi
competitor di Ibm) che l'aggiunta di altre linee di server aumenti la
confusione di quali siano, tra i molti modelli, i server Ibm più
appropriati. Ad esempio, Ibm commercializza anche applicativi per la
propria linea di server Unix Rs/6000, ed è difficile, per la società, fa
r
combaciare tutte le proprie business unit con i mercati più ampi. Ma Big
Blue sta lavorando sodo per aumentare la potenza alla propria linea
Netfinity e portarla al di fuori della categoria di server applicativi.
Il 18 aprile la società introdurrà il nuovo Netfinity 4500, una macchina
biprocessore a rack, con numerose feature hardware e software progettate
per minimizzare il downtime dei server. Dal nome in codice di "Assault", il
server 4500 utilizza processori Pentium III a 733 MHz e un chip set
popolare di ServerWorks, che offre differenti feature high-end. Il server
Assault offre anche diverse tecnologie introdotte da Ibm stessa, per
ridurre il numero dei reset a carico della macchina. Le ventole di
raffreddamento, i power supply e i disk drive possono essere espulsi e
rimpiazzati senza dover spegnere il computer; feature queste ultime offerte
anche dai diversi competitor della casa di Armonk. Nel nuovo server 4500 è
inclusa anche la nuova tecnologia Chipkill che permette ai server di girare
quando i moduli di memoria si stanno alterando, consentendo agli
amministratori di rimpiazzare le parti guaste quando è più conveniente.
Tra
le prossime novità di Ibm anche la "X Architecture" che dovrebbe rendere
più performanti e simili a server high-end i pc basati su Intel. Nel terzo
trimestre, inoltre, Big Blue dovrebbe anche rilasciare il software per
semplificare la vita agli amministratori di sistema, nell'attività di
monitoraggio dei propri computer. Questo software, denominato Common
Diagnostic Model, inserisce le feature di performance del monitoraggio in
un software speciale che controlla dispositivi e disk drive, invece del
sistema operativo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome