Al traguardo Mozilla 1.0, il browser open-source

Dopo quattro anni di lavoro da parte di migliaia di persone, Mozilla.org ha rilasciato la versione 1.0 di Mozilla, un browser open-source multipiattaforma che ha fatto molta strada rispetto al progetto originale varato da Netscape

Dopo quattro anni di lavoro da parte di migliaia di persone, Mozilla.org ha rilasciato la versione 1.0 di
Mozilla, il browser open-source voluto da Netscape poco prima della sua
acquisizione da parte di AOL.
Da Mozilla.org si possono scaricare sia il
pacchetto applicativo (browser, chat, email e accesso Usenet) sia il kit di
sviluppo, contenente il motore di rendering Gecko e gli strumenti per scrivere
applicazioni.
Nel 1998 Netscape fondò Mozilla.org con l'intenzione di creare
un browser Netscape aperto alla comunità degli sviluppatori open-source. Presto
questo obiettivo venne abbandonato e Mozilla, anziché limitarsi a essere un
concorrente di Internet Explorer, ripartì da zero come piattaforma multi-OS per
sviluppare applicazioni web conformi agli standard.


Il motore Gecko, utilizzato anche da Netscape 7, supporta HTML 4.01, XHTML
1.0/1.1,, XML 1.0, RDF, CSS1, CSS2, parti di CSS3, DOM1, DOM2, parti di DOM3,
SOAP 1.1, XSLT, SVG, P3P, XLink semplici, XPath 1.0 e FIXptr. Gli OS supportati
includono Windows, Linux, MacOS, FreeBSD, HP-UX, Solaris e OpenVMS.
Sebbene
Mozilla 1.0 sia scaricabile, non è destinato tanto agli utenti finali quanto
agli sviluppatori; il suo scopo è quello di essere provato, personalizzato e
distribuito da terze parti, come nel caso di AOL e Netscape. Altri produttori,
come Red Hat e IBM, lo stanno valutando.


Tra le funzionalità introdotte in Mozilla meritano di essere citate:
Pipelining (migliora le prestazioni del browser su connessioni sia dial-up sia
broadband), Tabbed browsing (permette di passare da una pagina all'altra senza
cambiare finestra), Blocco dei popup, Bookmark Keywords (semplifica navigazione
e ricrca), Personalizzazione delle preferenze da parte dell'utente, Visione
delle pagine (zoom e fogli di stile alternativi), Temi e aspetto
(personalizzazione del look and feel), Chat IRC, Estendibilità (al di là delle
funzioni di un browser) e Supporto multipiattaforma (Mozilla è stato rilasciato
per una dozzina di piattaforme e può essere compilato per molte altre).

Mozilla sarà disponibile in 38 lingue.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome