Al cloud servono strumenti di gestione

Sette grandi aziende su dieci sono orientate “alla nuvola”, ma solo una su tre ha una soluzione pronta per gestirla.

Zeus Technology, società produttrice di software di gestione del traffico applicativo di rete, ha presentato i risultati di una ricerca relativa ai livelli di adozione e all'atteggiamento nei confronti del cloud computing realizzata intervistando Cio, It Director e Senior It Manager di grandi aziende. La ricerca è stata condotta fra settembre e ottobre da Vanson Bourne, che ha intervistato 200 manager di grandi aziende britanniche e statunitensi con più di 1.000 dipendenti.

Lo studio ha rivelato che il 71% di manager sta già usando oppure sta programmando di utilizzare il cloud computing, ma solo il 27% è dotato di una soluzione idonea a gestirlo.

Il sondaggio evidenzia che mentre l'adozione del cloud computing è in crescita, i Cio sono preoccupati della gestione e del controllo di applicazioni e risorse negli ambienti “a nuvola”.

Il 57% è preoccupato di una mancanza di controllo sui costi e il 35% della scalabilità.

Per il 63% delle aziende, però, la più grande preoccupazione è quella di incappare nel cosiddetto vendor lock-in.

La ricerca mostra il bisogno di strumenti più sofisticati per monitorare e controllare l'utilizzo del cloud e la migrazione delle applicazioni fra cloud.

Una buona metà delle aziende ha affermato che l'introduzione di una regolamentazione e di standard governativi per i controllo del cloud ne stimolerebbe l'adozione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome