<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Prodotti Sicurezza Akamai presenta la piattaforma di difesa dagli attacchi DDoS di nuova generazione

Akamai presenta la piattaforma di difesa dagli attacchi DDoS di nuova generazione

Akamai ha annunciato un’importante evoluzione di Prolexic, la sua piattaforma di protezione dagli attacchi DDoS, insieme alla distribuzione a livello globale di nuovi scrubbing center totalmente software-defined.

I nuovi scrubbing center nello specifico andranno ad ampliare la capacità di difesa dedicata*, raggiungendo 20 Tbps, e ad abilitare le future innovazioni di prodotto. Alla luce di attacchi DDoS sempre più sofisticati e di portata record a livello mondiale, questo miglioramento consentirà ad Akamai Prolexic di difendere i clienti dagli attacchi multi-terabit più vasti e di fornire un miglior livello di performance e affidabilità per le aziende online di qualsiasi dimensione e in qualsiasi parte del mondo. Distribuiti a livello globale, inoltre, analizzeranno il traffico in entrata, identificando le minacce, rimuovendo attività dannose e prevenendo così problemi di downtime per gli utenti finali o le reti.

L’implementazione iniziale è stata avviata nel terzo trimestre del 2022 e in Italia è già attiva. Continuerà poi nel 2023 con altri centri distribuiti in tutte le principali aree geografiche, tra cui Nord America (Stati Uniti orientali/occidentali, Canada), Europa (Spagna, Svizzera), Asia (India, Giappone, Hong Kong) e Medio Oriente.

Le minacce DDoS si stanno evolvendo rapidamente, aumentando di pari passo la loro pericolosità ed esponendo a rischi considerevoli le aziende che non dispongono di difese adeguate. Nel 2010, i primi cinque vettori di attacchi DDoS hanno rappresentato il 90% di tutti gli attacchi, mentre i primi cinque vettori odierni ne raggiungono soltanto il 55%.

“Gli attacchi DDoS si stanno innovando ad una velocità senza precedenti, ma i nostri clienti possono stare tranquilli in quanto il sistema di difesa di Akamai si evolve ancora più rapidamente e sarà sempre un passo avanti rispetto alle minacce più recenti”, ha affermato Alessandro Livrea, Country Manager Akamai Italia. “Questo miglioramento della piattaforma accelera notevolmente il nostro time-to-market e ci consentirà di distribuire le innovazioni in termini di cybersicurezza con maggior frequenza. Inoltre, la nostra estensione delle funzionalità di difesa, della presenza locale e degli scrubbing center di nuova generazione rafforza ulteriormente la nostra capacità di mitigare attacchi di tutti i tipi e di qualsiasi volume”.

Akamai Prolexic ferma gli attacchi con una piattaforma di scrubbing DDoS basata su cloud per proteggere le applicazioni ovunque siano state implementate (nei data center, sul cloud pubblico o in strutture di co-location). Viene garantita una protezione completa dalla più vasta gamma di attacchi DDoS e dagli attacchi web protratti, ad alta larghezza di banda, oltre che dagli attuali attacchi multivettore complessi che passano da un’applicazione all’altra. Prolexic include controlli di mitigazione proattiva personalizzati in base al traffico di rete per fermare gli attacchi immediatamente, con il supporto della mitigazione attiva eseguita dal SOCC globale di Akamai 24/7, e fornisce ai clienti uno SLA (accordo sul livello di servizio) che prevede un tempo di uptime del 100%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php