Home Cloud Akamai, lo sviluppo ora passa per DevOps ed edge computing

Akamai, lo sviluppo ora passa per DevOps ed edge computing

Akamai ha sottolineato come i propri clienti facciano sempre più spesso uso  delle metodologie DevOps all’interno delle proprie organizzazioni.

Con la nuova release di Terraform Provider, Akamai inaugura una nuova era di deployment e configurazioni high-speed garantendo un controllo maggiore agli sviluppatori e un’integrazione completa con i flussi di lavoro CI/CD esistenti. Ora le nuove proprietà possono essere estese e le modifiche di configurazione possono essere implementate in pochi minuti utilizzando la UI, le API o i connettori.

Gli sviluppatori possono fornire e gestire le proprietà e le zone DNS come codice, programmando con precisione la delivery del sito. Inoltre, sono stati snelliti i processi per l’estensione di nuove proprietà per ridurre notevolmente il tempo e il carico di lavoro necessari a creare nuove esperienze digitali.

Infine, con questa release, l’Akamai Pipeline si sincronizza con l’Akamai Control Center per cogliere qualsiasi modifica manuale della configurazione e incorporarla nel flusso di lavoro CI/CD.

Secondo Akamai, il risultato è un’esperienza di implementazione ad alta velocità progettata pensando alle esigenze dei professionisti DevOps e di altri team di sviluppo e operations ad alte prestazioni. Per risolvere le sfide create dal ritardo dell’arrivo dei deployment sul mercato per i team di sviluppo e i clienti che essi supportano è stata introdotta la nuova soluzione di Fast Deployment.

Consolidare la logica nell’edge

EdgeWorkers di Akamai si propone di avvicinare il più possibile il calcolo e la logica agli utenti per sviluppare e implementare più rapidamente le modifiche alle esperienze digitali. Proprio come il caching dei contenuti all’edge migliora la delivery, spostando la logica applicabile all’edge è possibile potenziare le prestazioni delle applicazioni e delle proprietà.

Poiché EdgeWorkers è basato su JavaScript, gli sviluppatori sono in grado di lavorare in un linguaggio con cui hanno familiarità, senza dover imparare una nuova sintassi. EdgeWorkers consente ai team di lavorare in modo indipendente, creando nuovi microservizi e concentrandosi sulla logica rilevante per il loro particolare servizio. EdgeWorkers è attualmente disponibile in versione beta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php