Aggiornate il business. Il telefono può attendere

Secondo Gartner, meglio rinunciare a costosi terminali IP, che assorbono fino al 45% del budget complessivo del progetto, e dotarsi subito di applicazioni di unified communication

I progetti di convergenza, soprattutto quelli che coinvolgono la telefonia IP, spesso danno per scontato che la LAN utilizzata in azienda fino a quel momento sia in grado di supportare il nuovo ambiente. Nella pratica, ciò non è quasi mai vero. Si tratta di un errore di valutazione molto comune, che finisce per generare costi aggiuntivi non preventivati e significativi ritardi nell'implementazione.


Preparare la LAN


Nella maggior parte dei casi, infatti, la LAN deve essere aggiornata, per riuscire a veicolare la voce con un livello qualitativo che non deluda le attese. Ciò, secondo quanto suggerito da Gartner, significa, in primo luogo, introdurre elementi di ridondanza e sistemi di alimentazione a batteria, gli UPS, per supplire a eventuali black out di energia elettrica, che lascerebbero l'azienda senza “voce”.


Anche l'alimentazione dei telefoni IP, che si basa sul sistema Power over Ethernet (lo standard 802.3af), può rappresentare un problema per l'infrastruttura. Infatti, viene consumata molta più energia rispetto a prima: i telefoni TDM (Time Division Multiplexing), lo ricordiamo, non sono alimentati, quindi se va via la corrente continuano a funzionare. Ne consegue una maggiore dissipazione di calore rispetto a una normale rete Ethernet. Serve, poi, un criterio di Class of Service, ovvero le regole che assegnano priorità al traffico voce, che è più sensibile a latenza e jitter dei pacchetti IP, rispetto a quello dati. Gartner suggerisce di usare il criterio della massima semplicità, tipicamente con due sole classi, una per la voce e una per i dati. .


Quanto alle connessioni, gli analisti prevedono che Fast Ethernet sarà sufficiente per collegare i pc per i prossimi cinque anni, a meno che non si tratti di workstation o di utenti con applicazioni particolarmente pesanti, per i quali è più adatto il Gigabit. Per il backbone della rete locale, invece, è da prevedere un notevole incremento della banda necessaria, con la migrazione dei link da 1 Gbps verso il 10 Gbps, una tecnologia destinata a scendere ulteriormente di prezzo. .


Il suggerimento dell'analista, in questa fase di aggiornamento, è di evitare la tentazione di acquistare prodotti di rete più costosi per dotarsi di funzionalità non necessarie nel breve termine. Quasi sempre, infatti, è più semplice ed economico effettuare un upgrade successivamente, se e quando se ne presenterà l'esigenza. .


Un grave errore che molti fanno nel passare all'IP telephony è quello di lasciarsi affascinare dai telefoni dotati di schermo a colori, sicuramente accattivanti. Ma, una volta acquistati, insieme al centralino IP, spesso vengono utilizzati allo stesso identico modo di quelli precedenti. Una stima di Gartner afferma che, nel 2008, l'80% dei telefoni IP verrà usato come quelli TDM, di vecchia generazione, mentre gli altri strumenti di comunicazione, come i pc e i telefoni cellulari, rimangono indipendenti. .


Consigli per risparmiare.


L'opzione più corretta, invece, prevede che il centralino venga sostituito con un IP PBX, come nel caso precedente, ma che quest'ultimo venga collegato ai telefoni già presenti in azienda, senza sostituirli tutti, o a nuovi terminali IP scelti, per la maggior parte, fra quelli di fascia bassa. Con i soldi risparmiati, si possono acquistare applicazioni di unified communication: i telefoni IP, infatti, possono assorbire circa il 45% del budget complessivo per il nuovo sistema. Utilizzare telefoni vecchi consente, quindi, un significativo risparmio che permette di giustificare l'acquisto di applicazioni innovative. Gli utenti possono integrare i diversi strumenti di comunicazione e introdurre l'instant messaging, la presence, la conferenza o servizi di mobilità in un unico desktop. In questo modo, un progetto di IP telephony e di unified communication può portare significativi miglioramenti nella comunicazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here