In vista del NAB Show 2019, Adobe ha annunciato nuovi aggiornamenti per gli strumenti video e audio della Creative Cloud.

Gli update riguardano sia potenziamenti delle prestazioni, sia funzionalità innovative per migliorare l'efficienza nella produzione di video di livello professionale.

Gli aggiornamenti sono immediatamente disponibili e riguardano un settore, quello della produzione video, che sta vivendo un vero e proprio boom. A tal proposito Steven Warner, vice president del digital video and audio in Adobe, sottolinea come il consumo di video stia esplodendo. Tra broadcast, film, servizi di streaming e marketing digitale, stiamo assistendo a un picco nelle richieste di creazione di contenuti.

Adobe Creative Cloud supporta già, con le proprie app e servizi, i workflow video in diverse tra le più importanti produzioni al mondo. I professionisti del video richiedono strumenti sempre più potenti, efficaci e in grado di migliorare la produttività sul lavoro.

AdobeVi sono ancora modi in cui gli strumenti della Creative Cloud possono ulteriormente aiutare i professionisti del video ad aumentare la produttività. Uno di questi sta nell’eliminare le attività di produzione più noiose, in modo che essi possano concentrarsi sullo storytelling e sulla realizzazione della propria visione creativa.

Adobe Sensei, intelligenza artificiale per creare video

Una potente tecnologia sulla quale l’azienda fa affidamento sempre più spesso per fornire funzionalità innovative è l'intelligenza artificiale Adobe Sensei. Abbiamo visto di recente come la piattaforma Adobe di intelligenza artificiale e machine learning sia sfruttata anche per potenziare la customer experience. Uno dei focus principali di Adobe Sensei rimangono comunque le capacità di content intelligence.

AdobeUna delle principali novità di questi aggiornamenti è la funzionalità Content-Aware Fill per i video in After Effects. Il Riempimento in base al contenuto è per l’appunto basato su Adobe Sensei e consente di rimuovere oggetti indesiderati dalle clip. Grazie all’intelligenza artificiale, la funzione riempie automaticamente lo spazio rimasto in tutti i fotogrammi della clip. Un potente esempio di come il tool possa far risparmiare ore e ore di noiose attività di editing.

Un altro esempio proviene dalla funzionalità per l’audio Auto Ducking disponibile in Audition e Premiere Pro. Anch’essa alimentata dall’engine di Adobe Sensei, questa consente regolazioni dinamiche dei suoni ambientali in rapporto ai dialoghi parlati. L’intelligenza artificiale regola automaticamente il suono di sottofondo dove rileva dialoghi o voice-over. Regolazioni di fino con fotogrammi chiave possono essere poi fatte manualmente, per mantenere il controllo creativo su un mix.

Aumentare la produttività nell'editing video e audio

Migliorare la produttività passa anche attraverso strumenti reattivi e veloci. Adobe afferma di aver introdotto centinaia di miglioramenti nelle prestazioni. Uno di questi riguarda il Tracciamento delle maschere ora più veloce per i flussi di lavoro su effetti e colori. Nonché l'ottimizzazione per la doppia GPU e l'accelerazione hardware migliorata per i formati HEVC e H.264 in Premiere Pro.

In After Effects, i miglioramenti delle prestazioni includono nuovi effetti con accelerazione GPU, come Bordi ruvidi e Modifica colore. After Effects guadagna anche un nuovo Editor delle espressioni, con personalizzazione dell’ambiente di editing, temi di evidenziazione della sintassi, messaggi di errore in linea e altro.

AdobeIn Premiere Pro, il nuovo pannello Progetto a forma libera consente di organizzare i media e creare uno storyboard in modo molto intuitivo. Permette di organizzare le risorse visivamente e di salvare i layout, ad esempio per selezioni di shot, brainstorming di idee o altro. Sempre in Premiere Pro, righelli, guide e griglie rendono più semplice allineare e ridimensionare grafica e titoli.

Sono ancora numerose le novità di questa ultima ondata di update della Creative Cloud. Tutti i dettagli sui nuovi aggiornamenti audio e video di Adobe sono disponibili sul blog della società, a questo link.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome