Home Prodotti Software Adobe Premiere e After Effects, aggiornamenti per il video professionale

Adobe Premiere e After Effects, aggiornamenti per il video professionale

Le release di gennaio 2021 di Adobe Premiere Pro, versione 14.8, e After Effects, versione 17.6, introducono miglioramenti alle prestazioni e nuove funzionalità nelle applicazioni professionali di editing ed effetti video che fanno parte della Creative Cloud.

Iniziamo dal software di video editing.

Con quest’ultimo aggiornamento Adobe Premiere Pro guadagna il supporto timecode per frame rate non standard. La software house di San Jose ha infatti aggiunto nel suo strumento per il video il supporto per visualizzare e utilizzare qualsiasi timecode di frame rate non standard, come 120 fps, 240 fps o clip VFR.

Adobe video

Sempre in Adobe Premiere Pro ci sono anche modifiche allo spazio colore e alla gamma. Lo spazio di lavoro predefinito e la curva gamma sono stati modificati per tutti i file RED. Tutti i vecchi progetti, evidenzia comunque Adobe, continuano ad avere le impostazioni precedenti e non sono influenzati da questo cambiamento ed è possibile scegliere di cambiare lo spazio colore e la gamma secondo le proprie esigenze.

Infine, tra le novità principali dell’ultimi rilascio di Adobe Premiere Pro ci sono anche miglioramenti delle prestazioni nella codifica H.264/HEVC per i processori Intel Tiger Lake.

Passiamo dunque alle novità del software professionale Adobe per il settore dell’animazione e degli effetti speciali per il video.

Le release di gennaio 2021 di After Effects rende più accurata la funzione Content-Aware Fill e consente di gestire meglio i cambiamenti di illuminazione nelle riprese. La nuova funzionalità Lighting Correction aiuta a rimuovere in modo più pulito gli oggetti dai filmati in cui si verificano forti cambiamenti di illuminazione nelle immagini del video.

Anche nel caso di Adobe After Effects ci sono poi modifiche allo spazio colore e alla gamma, con lo spazio di lavoro e la curva Gamma predefiniti variati per tutti i file RED.

Inoltre, l’azienda ha annunciato nuovi cambiamenti nella terminologia e nelle referenze in Premiere Pro, After Effects e Audition per sostituire il linguaggio non inclusivo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php