Home Prodotti Software Adobe Creative Cloud, le nuove funzioni per la fotografia digitale

Adobe Creative Cloud, le nuove funzioni per la fotografia digitale

L’ultima release della linea di soluzioni della Adobe Creative Cloud per i professionisti della fotografia e del digital imaging introduce un corposo aggiornamento delle funzioni di collaborazione di Lightroom, nuove funzionalità e miglioramenti al flusso di lavoro.

Tutte le applicazioni della gamma Adobe Fotografia includono ora un nuovo set di preset Premium. Si tratta di preset di editing di qualità creati da un ventaglio di talentuosi fotografi contemporanei.

Adobe fotografia

Questo set iniziale Premium include preset in sette diverse categorie: Portraits-Deep Skin, Portraits-Medium Skin, Portraits-Light Skin, Cinematic, Futuristic, Vintage e Travel. Adobe ha inoltre preannunciato che aggiungerà altri rilasci, in futuro, a questa raccolta di preset Premium.

La connessione al cloud di Lightroom rende facile la condivisione delle foto, ha evidenziato Adobe. Le versioni precedenti hanno permesso di invitare facilmente le persone a visualizzare le foto in un album e anche agli altri di contribuire con le proprie foto a un album.

Adobe fotografia

L’ultima versione di Lightroom permette ora di invitare altre persone a modificare le foto in un album.

Le persone che l’utente invita esplicitamente, saranno ora in grado di modificare le foto in un album condiviso con loro. E le loro modifiche appariranno direttamente nella libreria di Lightroom dell’utente.

Adobe fotografia

Le modifiche di tutti vengono automaticamente salvate come Versioni, etichettate con il nome dell’editor, così l’utente può facilmente passare da una modifica all’altra dei diversi editor o tornare alle modifiche precedenti.

Introdotta lo scorso marzo in Adobe Camera Raw, la funzione Super Resolution è ora disponibile anche in Lightroom e Lightroom Classic.

Adobe fotografia

Super Resolution usa l’intelligenza artificiale per aumentare la risoluzione di una foto di quattro volte con risultati accurati. La funzionalità consente, ad esempio, di trasformare una foto da 10 megapixel in una da 40 megapixel, o di ingrandire una vecchia foto scattata con una fotocamera a bassa risoluzione per fare una stampa di grandi dimensioni. O, ancora, per ottenere un avanzato zoom digitale: le applicazioni sono numerose.

I fotografi che usano la funzione Tethered Capture non sono sempre a portata di mirino per catturare lo scatto perfetto. Con Live View, ora è possibile vedere il feed in tempo reale della fotocamera in Lightroom Classic per regolare al meglio le impostazioni di composizione, messa a fuoco ed esposizione.

Questa funzione è particolarmente preziosa quando si collabora con il proprio team dietro uno schermo. Tethered Live View è ora disponibile per alcune fotocamere Nikon.

Nelle versioni precedenti, Lightroom permetteva solo di selezionare da un elenco predeterminato di rapporti d’aspetto quando si ritagliava una foto. Oppure si poteva ritagliare a mano libera in qualsiasi aspect ratio, ma questo rendeva difficile ottenerne uno specifico.

A partire dall’ultima versione di Lightroom è ora possibile specificare numericamente qualsiasi rapporto d’aspetto di ritaglio che si desidera.

Infine, come abbiamo visto, Lightroom Classic ora gira nativamente sui Mac con il nuovo chip Apple M1, e lo fa in modo molto veloce.

Photoshop Express

Naturalmente il nome Adobe è legato indissolubilmente ai software professionali desktop per il digital imaging, ma la casa di San Jose negli ultimi anni ha ampliato molto la propria offerta anche alla fotografia social e da smartphone. Che poi, anche questa presenta numerosi e interessanti risvolti professionali. E anche in questo ambito ci sono novità.

Photoshop Express, l’app mobile di editing fotografico di Adobe, ora include un nuovo set di funzioni denominato Ritocco. L’obiettivo dichiarato esplicitamente da Adobe è quello di intercettare e rispondere alle necessità dei clienti nell’utilizzo di immagini per i social.

Photoshop Express

In un mondo di selfie e ritratti, Photoshop Express offre strumenti di editing appositamente pensati per il ritocco del viso. Nell’app sono presenti diverse nuove funzioni, alcune classiche come il ritocco della pelle e altre più divertenti, come l’effetto caricatura. La tecnologia di rilevamento automatico del viso potenziata da Adobe Photoshop e Sensei riconosce i volti presenti nella foto per facilitare e velocizzare il ritocco.

Lo strumento Ripara diventa ancora più preciso e potente, ma anche più facile da usare. Si tratta di una tecnologia content-aware: quando si seleziona un oggetto o un’area da rimuovere e sostituire, lo strumento riconosce gli oggetti presenti nella foto e prende decisioni intelligenti su come riempire lo spazio.

Ci sono varie opzioni (Pennello correttivo al volo e Toppa) che l’utente può personalizzare modificando il pennello, l’opacità, la sfumatura e la fusione.

La tecnologia Adobe, inoltre, riconosce i lineamenti nelle foto, offrendo agli utenti strumenti per ritoccare ogni parte dell’immagine, con funzioni particolari per i lineamenti individuali o per tutto il volto. Ad esempio, è possibile cambiare la rotazione e l’angolazione della testa, modificare i profili, i sorrisi, i lineamenti e molto altro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php