Home Cloud Adobe Acrobat online, come migliorare il lavoro collaborativo

Adobe Acrobat online, come migliorare il lavoro collaborativo

Adobe Acrobat online, sottolinea la software house di San Jose, consente non solo di condividere i file PDF, ma anche di lavorare con altre persone usando semplici strumenti di collaborazione drag-and-drop.

Che si stia lavorando in sede o a distanza, collaborando con clienti o altri membri del team, Adobe Acrobat online permette di risparmiare tempo, ottimizzare il proprio flusso di lavoro e semplificare l’archiviazione dei file.

È la stessa Adobe a fornire alcuni esempi di come Adobe Acrobat online possa supportare il lavoro collaborativo di dipendenti, professionisti e team.

Mantenendo un singolo documento PDF nel cloud storage, è possibile centralizzare il proprio modo di comunicare e passare dal brainstorming al prodotto finale in un unico spazio di lavoro.

Solitamente si utilizzano diversi tool nel proprio flusso di lavoro: Adobe Acrobat online consente di partire dallo strumento Converti in PDF e trasformare il documento Microsoft Word, Excel, PowerPoint, Google Docs – o altri tipi di file – in PDF.

Una volta convertito il file in PDF, è possibile condividere il PDF con un link che più utenti revisori possono aprire su qualsiasi dispositivo, in qualsiasi browser e senza bisogno di scaricare un’applicazione o di registrarsi.

Chiunque ne abbia bisogno, può aggiungere commenti e rispondere direttamente ad altri commenti in tempo reale.

È possibile evidenziare il testo, aggiungere indicazioni con gli strumenti di markup o inserire linee, cerchi o forme con lo strumento di disegno a mano libera. Quando l’utente ha finito di commentare, può notificare gli altri direttamente in Acrobat.

Adobe Acrobat rende facile anche modificare il testo o le immagini senza convertire il documento in un file di Microsoft Office o in un altro formato, grazie alle funzioni di editing.

Ed è anche possibile combinare i file per unire più PDF – o diversi tipi di file – in un unico PDF.

A volte è necessario aggiungere documenti fisici al flusso di lavoro.

La piattaforma di document management di Adobe aiuta a trasformare qualsiasi documento cartaceo in un PDF, con l’app mobile gratuita Adobe Scan.

Basta scattare una foto del documento con il telefono per trasformarlo in un file PDF funzionante che l’utente può condividere con clienti, partner o con il proprio team.

Acrobat utilizza inoltre il riconoscimento ottico dei caratteri (OCR) per rendere qualsiasi PDF modificabile, mantenendo l’aspetto del documento originale.

Può accadere che il documento su cui si lavora diventi un file enorme che richiede troppo tempo per essere caricato.

Che si lavori con grossi data set, presentazioni PowerPoint o un numero elevato di foto, è possibile inserire tutto in un PDF e ridurne le dimensioni con lo strumento Comprimi PDF.

Per quanto riguarda l’accesso al PDF, che si usi un Mac, un pc o un dispositivo mobile, i collaboratori potranno rivedere i documenti ovunque. Così come aggiungere commenti sul proprio smartphone, con l’app mobile Acrobat Reader, o nel loro browser, con Acrobat online.

Chi lavora in G Suite, può risparmiare uno step nel proprio flusso di lavoro con l’estensione Acrobat per Google Chrome. Questa consente di visualizzare, convertire, comprimere e contrassegnare un PDF con commenti, evidenziazioni e disegni, senza lasciare il browser.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php