<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Prodotti Sicurezza Acronis: machine intelligence e automazione per la continuità operativa

Acronis: machine intelligence e automazione per la continuità operativa

In occasione dell’annuale #CyberFit Summit di Acronis, l’azienda specializzata nella Cyber Protection ha presentato le novità strategiche della piattaforma Acronis Cyber Protect Cloud: la nuova soluzione Advanced Automation e sviluppi innovativi tra cui l’aggiunta della tecnologia di Machine Intelligence (MI) al prodotto Advanced Management.

Nell’insieme, afferma l’azienda, questo ampliamento dell’offerta Acronis punta ad aiutare i Managed Service Provider (MSP) a semplificare le complessità, a erogare servizi a valore aggiunto e a fornire gli strumenti indispensabili affinché attività, sistemi, dati e applicazioni dei clienti sia sempre produttivi, protetti e al sicuro.

Il 76% dei team di sicurezza e IT – sottolinea Acronis – non ha una vista comune delle applicazioni e delle risorse, e quindi gli MSP e i loro clienti chiedono maggiore visibilità. Gli MSP devono aver chiara questa esigenza per prevenire i tempi di inattività imprevisti e identificare e risolvere i problemi IT che emergono. I clienti degli MSP si aspettano risposte rapide e soluzioni complete. Le interruzioni operative hanno costi elevati e incidono fortemente sull’operatività dei clienti, per questo gli MSP sono vincolati ai contratti sul livello di servizio (SLA).

Gli aggiornamenti di Advanced Management, a seguito della recente release della soluzione Acronis Cyber Scripting, garantiscono agli MSP l’accesso a una soluzione di gestione degli endpoint completa e proattiva, che offre:

  • Monitoraggio remoto basato su Machine Intelligence, per il rilevamento continuo delle anomalie: una funzionalità automatizzata e adattiva che non richiede l’impostazione manuale di soglie.
  • Patch management sicura grazie al ripristino dai backup automatizzati nel caso in cui la patch non funzioni come previsto.
  • Monitoraggio dell’integrità dei dischi rigidi multivendor e con capacità predittive.
  • Numerose migliorie al desktop remoto che garantiscono alte prestazioni anche su reti lente, inizializzazione lato utente e admin e supporto aggiuntivo per MacOS e Linux.
  • Protezioni di sicurezza avanzate su desktop remoti, Cyber Scripting con autenticazione a due fattori (2FA) e un nuovo protocollo con AES bidirezionale che impedisce agli strumenti di gestione di esporre nuove vulnerabilità.

Tutte le nuove funzionalità si integrano alla perfezione nella piattaforma Acronis, un ventaglio di prodotti di sicurezza, backup e disaster recovery in grado di soddisfare tutte le aspettative e le richieste degli MSP e dei loro clienti.

Migliorare gli strumenti di gestione IT è solo una parte dell’equazione. Sugli MSP grava una pressione costante a erogare un’esperienza clienti eccellente, mantenendo al contempo margini di profitto ottimali, in un contesto di mercato complesso e ormai orientato ai servizi a consumo. Le soluzioni non mancano ma molte presentano più complessità di quelle che MSP sono in grado di risolvere; in alcuni mercati poi gli MSP non possono neanche accedere a queste soluzioni.

È una sfida per gli MSP che spesso si occupano di compilare manualmente i report e di allineare contratti, tempo del personale, ticket e lavoro di amministrazione, mostrando al tempo stesso ai clienti, in una fattura trasparente, quali servizi sono stati erogati, come sono stati rispettati gli SLA e come i servizi fatturati costituiscano un effettivo valore.

Con l’imminente release di Acronis Advanced Automation, Acronis integra nella propria piattaforma l’automazione aziendale nativa, per aiutare i partner MSP a integrare le funzioni di back-office con l’erogazione di servizi Acronis come la gestione degli endpoint. Le nuove funzionalità includono:

  • Automazione della fatturazione con supporto per i servizi a consumo
  • Tracciabilità degli SLA, reportistica e prestazioni tecniche
  • Supporto per i sistemi di creazione dei ticket
  • Tracciamento automatico, granulare e suddiviso per tenant dei tempi di lavoro fatturabili e non fatturabili
  • Reportistica e dashboard per operatività e redditività
  • Supporto per più lingue
  • Centralizzazione di controllo e visibilità dalla console Acronis

Combinando l’automazione dei servizi facilitata da Acronis Advanced Management e dalle altre soluzioni Acronis con le potenzialità dell’automazione aziendale, gli MSP potranno scalare in modo più efficiente l’offerta di servizi efficaci, integrando i ticket di assistenza per una risposta più rapida, mostrando in modo trasparente i servizi erogati, con SLA accurati e previsioni allineate in termini di utilizzo dello staff, prestazioni e fatturato, per garantire il rispetto continuo dei margini aziendali e delle aspettative dei clienti.

Il rilascio dei nuovi prodotti e funzionalità Acronis con l’aggiornamento del desktop remoto in Advanced Management è previsto per dicembre, ha annunciato l’azienda, mentre il lancio di Advanced Automation e del monitoraggio basato su machine intelligence è pianificato per il primo trimestre del 2023.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php