Acquisire nuovi clienti con i motori di ricerca

WMR srl StudioCappello – posizionamento nei motori di ricerca Che cosa è il search enginee marketing e come può essere utile anche alle piccole e medie imprese

15 marzo 20004 I motori di ricerca sono il principale strumento utilizzato dai navigatori per arrivare a nuovi siti, e per cercare informazioni, servizi, prodotti. Ecco i dati più recenti forniti da chi studia più da vicino il comportamento degli utenti della rete: Forrester Research sottolinea che il 73% dei navigatori utilizza i motori di ricerca per arrivare a nuovi siti; Nielsen NetRatings rileva che 9 navigatori su 10 visitano almeno una volta al mese un motore di ricerca o un portale, mentre Jupiter Media Metrix rileva il recente successo del business-model basato sul "pay per click": la visibilità a pagamento sui motori pagando solo le visite degli utenti.

COS'E' IL SEARCH ENGINE MARKETING
Il search engine marketing consiste in strategie e tecniche che consentono di generare traffico in target sul sito web tramite i motori di ricerca e/o da siti/portali che hanno a che fare con il business dell'azienda.
Le metodologie utilizzate per generare traffico targetizzato sono sostanzialmente due:
1. ottimizzazione del codice dei siti web o creazione di siti web ottimizzati affinché il sito da promuovere compaia tra i primi risultati a seguito di un ricerca per parole chiave sui motori di ricerca.
2. campagne di visibilità “pay per click”, associazione cioè, a seguito di una ricerca sui motori o directory, di banner “testuali” il cui contenuto può essere deciso e gestito dall'azienda (esempio, i box colorati che compaiono sulla destra in Google). Per tali campagne si pagano solamente i click degli utenti che decidono di visitare i siti dei banner testuali, oltre che ad una quota di attivazione.

Tra gli strumenti operativi del web marketing, oggi, è quello che consente normalmente il raggiungimento del Roi (il ritorno sull'investimento) più elevato, di ottenere cioè il miglior rapporto costo/contatto e un ottimo rapporto costo/cliente. Molto meno costoso delle campagne banner, molto più economico rispetto i costi/contatto ottenuti con le tradizionali campagne advertising (on e off line).
Inoltre, il Roi sui servizi di posizionamento nei motori si può calcolare. Valutazione questa che spesso non viene presa in considerazione ma che invece illuminerebbe molti responsabili marketing aziendali. In effetti, conoscendo una serie di parametri, si può determinare il successo che si può avere con una campagna di ottimizzazione della propria presenza sui motori. Quali possono essere questi parametri e come ricavarli?
· il numero di volte che una persona cerca una parola chiave (strumenti come www.wordtracker.com o i statistics tools delle agency “pay per click” quali Overture ed Espotting consentono di poter avere un'idea di quante volte al mese una parola chiave sia cercata sui principali motori di ricerca) ed il tasso di click che si può ottenere (generalmente per un sito nelle prime posizioni si può parlare di un 10% di click)
· il tasso di conversione visitatore/cliente, un dato che ogni sito di commercio elettronico dovrebbe avere ben presente (e dovrebbe impegnarsi a migliorare, rendendo il proprio sito il più usabile e accattivante possibile).

· il margine di ricavo per ogni vendita portata a termine.

Vi sono poi strumenti quali i software di statistiche (analisi delle informazioni sugli utenti che vengono a visitare il nostro sito) che ci permettono di avere una visione reale dei percorsi dei nostri utenti (dati quantitativi e qualitativi), unico media, Internet, che permettono questo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here