Acer: in autunno lo smarphone low cost

In arrivo una nuova gamma di prodotti per stimolare il mercato di sostituzione

BARCELLONA - L'ingresso di Acer nell'agone degli smart phone è l'ultimo atto, in ordine di tempo, di una strategia di prodotto e di mercato accuratamente studiata e preparata. Strategia che lo scorso autunno aveva avuto nell'acquisizione di E-Ten, secondo produtttore taiwanese di dispositivi mobili, il calcio di inizio.


“Per sei mesi - racconta Aymar de Lencquesaing, già presidente di Packard Bell e ora senior vice president in Acer - ci siamo concentrati sulla strategia, sul go to market, sulla filosofia stessa alla base di quelli che sarebbero diventati poi gli annunci di questo Mwc a Barcellona. Perchè non è sufficiente prendere un notebook, farlo diventare un netbook e poi ridurne ulteriormente le dimensioni per creare uno smart phone”.


Per mettere a punto strategie e prodotti, in questi sei mesi Acer ha ascoltato i pareri e le esigenze di 32.000 consumatori in 3 continenti, suddivisi in oltre 40 focus group.


“I focus group sono stati fondamentali per capire che questo è un mercato che vive di forti segmentazioni. Non esiste la taglia unica quando si parla di smart phone. Per questo motivo la nostra scelta si è orientata fin dall'inizio su una famiglia completa di dispositivi. Qui a Barcellona ne abbiamo presentati otto, quattro disponibili tra febbraio e maggio, quattro in arrivo in autunno. Ma nulla esclude che altri andranno ad arricchire la gamma già entro questo 2009”.


I primi quattro, di cui abbiamo già avuto modo di parlare un paio di giorni fa, si collocano nella fascia intermedia del mercato.


L'autunno segnerà però il momento del salto. Oltre a un top di gamma, con cuore Snapdragon, arriveranno degli entry level che per prezzi e funzionaltà dovrebbero rappresentare la leva per chi ancora non ha provato a passare dai feature phone agli smart phone.


“Nel contesto economico attuale - spiega ancora Aymar - è evidente che il mercato di sostituzione sta subendo un rallentamento. Il passaggio al dispositivo di tendenza è meno frequente, anche e soprattutto per questioni di prezzo. Con la gamma in arrivo in autunno, pensiamo di offrire un buon motivo per passare agli smart phone, a prezzi più che ragionevoli”.


Fondamentale, nel go to market di Acer, la collaborazione con i Telco Operator. L'esperienza maturata nei mesi scorsi con i netbook è servita da facilitatore e senza dubbio peserà molto anche nei mesi a venire.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome