Accenture, Oracle e Rim: buone trimestrali verso il mondo corporate

Tre trimestrali oltre le attese fanno ben sperare gli analisti di Wall Street circa una buona tenuta degli investimenti nel mondo delle imprese in questa ultima parte dell’anno.

Secondo gli analisti di Wall Street, le trimestrali presentate alla fine della scorsa settimana da Accenture, Oracle e Rim, tutte al di sopra delle previsioni e delle attese, sono la dimostrazione che la spesa da parte del mondo corporate sta riprendendo più di quanto le cautele di altri big player dell'It lo scorso mese, Cisco in testa, avessero lasciato presagire.

In particolare, per quanto riguarda Oracle si parla di crescite del 47% nei ricavi, che hanno toccato quota 8,6 miliardi di dollari, di un incremento del 21% nella vendita di licenze a quota 2 miliardi di dollari, di un +22% nel rinnovo delle licenze e nel supporto a 3,7 miliardi di dollari, di un buon andamento dell'hardware, in particolare nell'offerta Exadata a 1,1 miliardi.
Gli utili, a loro volta, hanno registrano un +27% a 28 miliardi di dollari.

Bene anche Accenture, che evidenzia in particolare questa crescita dell'investimento da parte del mondo corporate. La società di consulenza sottolinea in modo particolare la maggiore disponibilità da parte delle imprese a sostenere investimenti indirizzati verso l'aggiornamento tecnologico, cloud in testa.

Oltre le attese anche Rim, che chiude il terzo trimestre dell'anno con revenue in crescita del 40% a 5,49 miliardi di dollari. Su base sequenziale, invece, l'incremento si attesta al 19%.
+54% gli utili per azione, che raggiungono quota 1,74 dollari.
Per quanto riguarda invece le vendite di dispositivi, la società parla di una crescita del 40% anno su anno a 14,2 milioni di unità, mentre sono stati 5,1 milioni i nuovi utenti iscritti al servizio, per un totale di 55 milioni di account in tutto il mondo.

Per quanto riguarda le previsioni per i prossimi trimestri, forte è l'attesa per il momento del lancio del tablet PlayBook, atteso per l'inizio del prossimo anno, anche se qualche analista sottolinea che nella battaglia degli smartphone Rim rischia qualche penalizzazione contro la competition rappresentata da Apple e Android.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome