Abruzzo, agevolazioni per i progetti di internazionalizzazione delle reti

La Regione Abruzzo sostiene il rafforzamento della competitività territoriale del proprio sistema produttivo attraverso un bando diretto a finanziare i progetti di internazionalizzazione dei raggruppamenti di imprese, costituiti secondo la forma del “Contratto di Rete”. Il bando ha una dotazione finanziaria iniziale di 2 milioni di euro, derivante da economie maturate dalle gestioni del “Bando per la promozione e lo sviluppo di contratti di rete nel territorio della Regione Abruzzo” e del “Bando per l’agevolazione dei progetti di innovazione e di internazionalizzazione dei contratti di rete in Abruzzo”. A tale dotazione finanziaria iniziale potranno aggiungersi eventuali ulteriori economie rivenienti dalle gestioni dei predetti bandi. Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese aderenti alla “Rete Contratto”,  e il nuovo autonomo soggetto giuridico nel caso di “Rete Soggetto”, che, al momento della presentazione della domanda, risultino micro, piccole e medie imprese e che abbiano almeno una sede operativa in Abruzzo

Gli aiuti previsti dal presente Bando sono concessi in forma di sovvenzioni dirette in denaro. È previsto un contributo a fondo perduto fino al 50% delle spese ammesse, nel limite di 150 mila euro per singolo  progetto e di 75mila per ogni singola impresa beneficiaria nel caso di Rete Contratto.

Le domande devono essere presentate entro il 26 novembre 2015 esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo abruzzosviluppo@pec.abruzzosviluppo.it.

Con l’Avviso pubblico finanziato dall’Attività I.2.1 del POR FESR Abruzzo 2007 – 2013l, la Regione Abruzzo intende poi agevolare, attraverso aiuti de minimis, la realizzazione di progetti di innovazione tecnologica, di processo e organizzativa da parte di Pmi localizzate nel territorio della regione.

L’obiettivo è sostenere investimenti che, mediante ristrutturazione, razionalizzazione, ammodernamento di un impianto o di un processo produttivo, consentano un miglioramento rilevante delle prestazioni dell’impresa in termini di competitività. La dotazione finanziaria iniziale è di 8 milioni di euro e l’ agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 50% massimo della spese ammissibile.

Sono ammissibili le spese di innovazioni di processo o di prodotto (implementazione di un nuovo o significativo miglioramento del metodo di produzione o di distribuzione); organizzative (implementazione di metodi che hanno lo scopo di aumentare le prestazioni dell’impresa riducendone i costi di gestione, organizzazione e di transazione) e di marketing (la metodologia di marketing per essere considerata innovativa non deve essere stata precedentemente utilizzata dall’impresa).

Per quanto riguarda invece le spese, sono ammesse quelle sostenute dal 1° gennaio al 6 dicembre 2015.

Le domande di ammissione all’agevolazione devono essere inviate entro il 07 Dicembre 2015 esclusivamente in modalità elettronica a mezzo di apposita piattaforma informatica all’indirizzo http://app.regione.abruzzo.it/avvisipubblici/

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here