A Wincor Nixdorf il 100% di Sid

Contrariamente a una logica di mercato in cui i vendor tendono a mantenere una separazione netta con il canale, la filiale nostrana del vendor tedesco di prodotti Pos e Atm e servizi It per i settori Retail e Banking ha acquisito il suo distributore

Con un'operazione di cui non è dato sapere il
valore finanziario, Wincor Nixdorf ha acquistato il proprio distributore
nazionale Sid, che ora entrerà a far parte integrante della struttura e
dell'organizzazione italiana del produttore tedesco. La società, che almeno per
il momento non cambierà la propria denominazione, porta in eredità 34
collaboratori, una rete di oltre 250 punti vendita e di assistenza tecnica, 28
centri regionali specializzati Pos, un parco installato di oltre 120mila
registratori di cassa e 15mila Epos, e un fatturato totale che nel 2001 ha
superato i 25 milioni di euro. «Di Sid - ha commentato Rolf Schlueter,
amministratore delegato di Wincor Nixdorf Italia - abbiamo strategicamente
acquisito piani, management e presenza sul mercato. La nostra società, attiva
con una propria sede in Italia dal 1999, quando ancora si chiamava Siemens
Nixdorf Retail & Banking Systems, ha dato il via alla partnership con Sid
già nel 1996. Lo scopo dell'acquisizione, di cui si parlava già da un anno, è
appunto quello di accrescere la nostra visibilità presso i clienti,
incrementando, al contempo, la credibilità del marchio Wincor Nixdorf presso i
rivenditori
». Soddisfatta anche Sid, che continuerà a distribuire i
misuratori fiscali e i terminali Pos di Sharp, marchio storico distribuito fin
dal 1978. «Il futuro parla di soluzioni all'avanguardia come smart
screen
- ha sottolineato Enzo Biolcati, amministratore delegato Sid -.
Siamo partiti dai registratori di cassa e intendiamo arrivare ai cosiddetti
chioschi multimediali. La partnership con una multinazionale come Wincor Nixdorf
non farà che incrementare le nostre possibilità di
crescita
».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here