Home 5G 5G, Samsung potenzia le RAN basate su software e virtualizzate

5G, Samsung potenzia le RAN basate su software e virtualizzate

Samsung Electronics ha annunciato la sua nuova soluzione Radio Access Network (vRAN) 5G carrier-grade e completamente virtualizzata, che sarà commercialmente disponibile entro questo trimestre.

Questa soluzione offre una nuova opzione per gli operatori di telefonia mobile alla ricerca di modi per ottenere una migliore efficienza, risparmi sui costi e vantaggi di gestione, grazie all’implementazione di un’infrastruttura radio 5G basata su software.

Il vRAN 5G di Samsung è costituito da un’unità centrale virtualizzata (virtualized Central Unit, vCU), un’unità distribuita virtualizzata (virtualized Distributed Unit, vDU) e una vasta gamma di unità radio per consentire una migrazione senza problemi al 5G.

5G Samsung

Sostituendo l’hardware dedicato in banda base utilizzato in un’architettura RAN tradizionale con elementi software su una piattaforma di computing general-purpose, gli operatori mobili, sottolinea Samsung, possono scalare più facilmente la capacità e le prestazioni del 5G, aggiungere rapidamente nuove funzionalità e avere la flessibilità per supportare architetture multiple.

Questa soluzione, secondo la società sudcoreana, può anche aiutare a ridurre i costi di manutenzione, passando a una piattaforma basata su COT x86 (commercial off-the-shelf), e garantendo al contempo l’affidabilità di una RAN tradizionale. I server COT x86 sono elementi di computing standard e prontamente disponibili da un vasto ecosistema di fornitori e gli operatori già usano oggi questi sistemi per una serie di esigenze It.

La vCU 5G di Samsung, sottolinea l’azienda, è stata commercializzata per la prima volta nell’aprile 2019 ed è attualmente in uso da parte di operatori di telefonia mobile in Giappone, Corea e Stati Uniti.

5G Samsung

Questa nuova soluzione introduce la vDU in aggiunta alla vCU per fornire un vRAN 5G completamente virtualizzata. In combinazione con il core 4G/5G virtualizzato di Samsung, l’operatore sarà in grado di implementare un network radio e core end-to-end basato su software in esecuzione su server COT x86.

La società continuerà a condurre prove sul campo di vDU in Nord America nella seconda metà di quest’anno. Samsung sta inoltre lavorando per ampliare il suo footprint globale nelle soluzione 5G e includere nuovi mercati, dall’Europa al Canada e alla Nuova Zelanda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php