3Gsm World Conference. Va in scena Windows Mobile 6

All’evento di Barcellona, Microsoft ha portato al debutto il nuovo Os mobile, disponibile nel secondo trimestre del 2007 e realizzato con un occhio di riguardo verso gli utenti business

Proseguono a ritmi serrati i piani di rilascio dei nuovi sistemi operativi targati Microsoft. Dopo Vista, è ora la volta di Windows Mobile 6, portato al debutto in occasione della 3Gsm World Conference, tenutasi anche quest'anno a Barcellona.


La nuova piattaforma software, nota con il nome in codice Crossbow, è stata messa a punto dal colosso di Redmond con un particolare occhio di riguardo rivolto al mondo business, di cui sono state prese in considerazione soprattutto le esigenze di security e di gestione informativa.


In particolare, Windows Mobile 6 permette di ricevere le e-mail in formato Html, garantendone una visualizzazione corrispondente alla formattazione originale, sia che i messaggi provengano da un server aziendale, da un account Web o da altri service provider. L'integrazione della tecnologia direct push (in stile BlackBerry) permette, inoltre, l'aggiornamento in tempo reale delle e-mail e la sincronizzazione automatica dei calendari, degli appuntamenti e dei contatti di Outlook attraverso Exchange Server. Il nuovo Windows Mobile 6 offre, poi, la possibilità di visualizzare, creare e modificare parzialmente i file attraverso la nuova suite Office Mobile, composta dalle ultime versioni mobili di Outlook, Word, Excel e PowerPoint.


Sul fronte della security, la piattaforma offre un'ampia gamma di opzioni, in grado di permettere ai responsabili It una migliore protezione dei dispositivi secondo le regole e i certificati di Exhange Server, i sistemi di crittografia e storage, e le funzionalità per la cancellazione definitiva dei dati da remoto o in locale. Le aziende che usano la tecnologia di Irm (Information rights management) possono, inoltre, estendere le funzionalità di controllo della visualizzazione, del salvataggio e della stampa di informazioni confidenziali ai dispositivi Windows Mobile 6. La nuova piattaforma software di Microsoft integra, poi, le versioni mobili di .Net Compact Framework e Sql Server, permettendo un accesso più facile a funzioni di vendita, di monitoraggio delle giacenze o ad altre applicazioni, direttamente dal dispositivo mobile. Infine, secondo quanto riferito, il nuovo Os è in grado di offrire il supporto a servizi di VoIp.


Ottimizzato per Vista e Windows Live, Windows Mobile 6 sarà disponibile nel secondo trimestre dell'anno in tre versioni: quella Professional (per pocketpc e smartphone con touchscreen e funzionalità telefoniche), Standard (per smartphone con funzionalità telefoniche, ma senza touchscreen) e Classic (per Pda senza funzionalità di telefono ma provvisti di touchscreen, una fetta di mercato sempre più ridotta).


I primi prodotti in rilascio


Tra i primi produttori pronti a integrare il nuovo Os mobile di Microsoft spicca Hp, che al 3Gsm di Barcellona ha fatto il proprio ingresso ufficiale nel mercato degli smartphone presentando l'iPaq 500. Il dispositivo a cuore Windows Mobile 6.0 integrerà compatibilità per applicazioni VoIp, push mail, Internet Explorer e Outlook Mobile e supporterà reti Gsm/Gprs/Edge e connettività Wi-Fi. Caratterizzato da tastiera numerica, comandi vocali e traduttore vocale, il nuovo iPaq disporrà di connettività Bluetooth, 64 Mb di memoria e 128 di spazio di archiviazione, oltre a uno slot di espansione della memoria via Sd card.


Altri vendor in fase di rilascio di prodotti dotati del nuovo Os mobile di Microsoft sono Toshiba e Lenovo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here