“3Com “”privatizza”” la Rete”

Il secondo costruttore per fatturato del mondo delle reti ha varato la propria strategia per la realizzazione di Vpn (Virtual Private Network) su Internet. Di fatto l’uso della Rete per il trasferimento delle proprie informazioni, è solo una del …

Il secondo costruttore per fatturato del mondo delle reti ha varato la
propria strategia per la realizzazione di Vpn (Virtual Private Network) su
Internet. Di fatto l'uso della Rete per il trasferimento delle proprie
informazioni, è solo una delle applicazioni rese possibili dalla tecnologi
a
di tunneling messa a punto da 3Com. La società statunitense ha da tempo, i
n
collaborazione con Microsoft, realizzato il Pptp (Point-to-Point Tunniling
Protocol) e ora guida il comitato per la definizione del L2tp (Layer 2
Tunneling Protocol), che mira a unificare il Pptp con il Layer Two
Forwarding, proposto da Cisco (che, nel frattempo si è alleata con Bill
Gates e soci proprio su queste tematiche).
3Com punta sul L2tp e sulle peculiarità del proprio Tunnel Switching per
garantire sicurezza e affidabilità. Le prime implementazioni (in realtà
realizzate con il Pptp) sono già disponibili sul Total Control. Più
specificatamente è previsto il Wholesale Access Service, che consente ai
network provider di espandersi verso gli Internet service provider. Sempre
attraverso l'adozione del Total Control è possibile effettuare il Remote
Access Outsourcing, cioè accedere remotamente alla propria Lan attraverso
una rete Ip (tipicamente Internet), affidandosi in outsourcing a un network
provider.
L'applicazione più interessante per le aziende sarà disponibile nelle
future versioni (entro il primo trimestre del '98) del router NetBuilder.
Queste permetteranno alle aziende di sostituire le linee dedicate con l'uso
di Internet, solo sacrificando un po' di prestazioni.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here