30 milioni alle Pmi da Confindustria Firenze e Banca popolare dell’Emilia Romagna

Il plafond sarà disponibile fino al 31 dicembre 2013 a sostegno del circolante, per nuovi investimenti e progetti di internazionalizzazione.

Banca popolare dell'Emilia Romagna e Confindustria
Firenze
hanno siglato un accordo da 30 milioni di euro.
Beneficiarie sono le imprese associate
a Confindustria Firenze che fino alla fine
del 2013
potranno accedere a finanziamenti destinati al sostegno del circolante,
a nuovi investimenti e a progetti d internazionalizzazione.
L'operatività dell'accordo è estesa a tutto il territorio della Regione Toscana
ove sono già attive o saranno in futuro attivate filiali della Banca. Dal canto
suo, Confindustria Firenze attiverà, attraverso l'Ufficio “EDI” Economia e
Diritto, un servizio di consulenza e
supporto in favore delle aziende associate interessate ad accedere alla
presente convenzione.

Le operazioni previste spaziano dal sostegno
degli investimenti
, a operazioni di
leasing immobiliare e strumentale,
ai progetti
di internazionalizzazione con garanzia SACE
con finanziamenti specifici per
sostenere il fabbisogno finanziario delle imprese nella fase di avvio della
realizzazione di una commessa acquisita da un committente estero. Sono previsti
lo smobilizzo crediti tramite factoring e
finanziamenti destinati alla realizzazione di impianti fotovoltaici.

Sono questi i punti principali dell'accordo di collaborazione tra Banca
popolare dell'Emilia Romagna e Confindustria Firenze, che consentirà alle
imprese associate di accedere a specifiche offerte di finanziamenti per
supportare i progetti di investimento presentati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome