30 giorni per salvare Cto

Madrigali si dimette e chiede la liquidazione della società. A meno che non arrivino gli americani

6 aprile 2004 Un mese di tempo per Cto. L'ex
distributore di videogiochi bolognese di proprietà di Marco Madrigali e quotato
al Nuovo Mercato, avrebbe in corso delle trattative con due aziende
statunitensi, Mcb International e Falcon, che operano nelle nuove tecnologie. La
seconda in particolare si occupa di carte elettroniche che
doveva essere il nuovo business della società dopo l'abbandono del settore dei
videogames a causa della perdita del marchio Electronic Arts.


I 30 giorni sono il lasso di tempo concesso da Marco Madrigali che si è
dimesso dal vertice della società e a chiesto la liquidazione di Cto se non si
chiuderanno in fretta le trattative con gli americani. La società bolognese a
fine gennaio aveva perdite per quasi 14,5 milioni di euro e un
patrimonio netto negativo di 13,3 milioni. Il problema del salvataggio è
costituito da circa 24 milioni di debiti con le banche. Il termine ultimo è
fissato per il primo maggio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here