2005-2007: i piani dei ministeri

Pubblicati i piani triennali per l’informatizzazione. L’elenco dei progetti principali

Il triennio 2005-2007 è denso di obiettivi per quanto riguarda lo sviluppo
dell'e-government. Lo si desume dalle schede relative ai programmi dei ministeri
delle quali iniziamo la pubblicazione.



Ministero degli Esteri : previsti
consistenti impegni di spesa per la diffusione della posta elettronica e dei
sistemi di protocollo informatico. La digitalizzazione delle procedure
riguarderà anche i mandati di pagamento integrati da sistemi di firma digitale.
Alcuni dei progetti specifici riguardano il voto italiani all'estero, il sistema
informativo a sostegno del made in Italy, che prevede la cooperazione tramite un
portale per l'accesso a tutte le banche dati esistenti presso diverse
Amministrazioni a supporto dell'industria italiana all'estero, e la la Rete
geografica Ip sedi estere con una rete di comunicazione tra la Farnesina e le
rappresentanze diplomatiche estere (circa 220).




Ministero
dell'Ambiente
: l'impegno più consistente consiste nello sviluppo
del portale tematico cartografico ambientale con lo scopo di mettere a
disposizione di cittadini, professionisti, imprese e Amministrazioni pubbliche
il patrimonio informativo cartografico in tema di ambiente, territorio e assetto
idrogeologico. Per l'informatizzazione del back office, gli interventi previsti
riguardano l'accesso alle pratiche on line, la diffusione della posta
elettronica, l'utilizzo dell'e-procurement, i mandati di pagamento on line. Sono
attualmente in corso verifiche della possibilità di utilizzo di soluzioni "in
riuso" per protocollo informatico e l'adesione al progetto @P@ del Cnipa per
l'utilizzo della posta elettronica. Per la formazione, le iniziative programmate
legate all'alfabetizzazione e all'uso dell'e-learning, prevedono un impegno
finanziario di 2 milioni di euro per il 2005.




Ministero dei Beni
Culturali
:
digitalizzazione del patrimonio culturale con l'acquisizione di dati
inventariali per 44 milioni di beni, con dati di catalogazione per 41 milioni di
essi, nonché la digitalizzazione di 14 milioni di beni. I beni inventariati,
catalogati e digitalizzati, organizzati come beni artistici, librari e
archivistici, saranno resi disponibili attraverso un portale multilingue in
grado di interessare una platea mondiale di circa due miliardi di persone e
aperti allo sfruttamento multimediale e multilingue (musei virtuali, mediateche,
visite virtuali dei luoghi della cultura). Tra i progetti si deve menzionare il
progetto di Biblioteca digitale e Network turistico culturale

con l'obiettivo di far confluire in un'unica architettura le biblioteche e i loro cataloghi; il progetto per il sistema informativo degli Archivi di Stato e delle Soprintendenze Archivistiche che realizza sistemi per la gestione e consultazione del patrimonio documentario degli archivi di stato; il progetto Minerva, finanziato dalla Commissione europea, il progetto Art-Past per la valorizzazione del patrimonio culturale nelle aree sottoutilizzate.
Automazione servizi gestionali
dell'Amministrazione

(back office) : il sistema si propone di informatizzare le procedure tecnico/organizzative preposte al funzionamento della macchina amministrativa, attraverso l'automazione delle procedure di contabilità economico-patrimoniale ed analitica, di controllo di gestione e di gestione del personale.
E-museion
: con un investimento è di 500 mila euro il ministero intende aggregare e uniformare le informazioni sul patrimonio dei 379 musei, attivare caselle di posta elettronica certificata e fornire informazioni complete ai cittadini e agli operatori del settore turistico.
Progetto Ermes
1-2-3
:
con un investimento di 2 milioni di euro il progetto intende diffondere
l'utilizzo delle comunicazioni elettroniche per lo scambio di documentazione
interna (comunicazioni tra dirigenti, tra amministrazione e dipendenti, bacheche
elettroniche), con un risparmio previsto di 7,7 milioni di euro ogni anno.


Ministero delle
Comunicazioni
Rete di monitoraggio dei livelli di campo
elettromagnetico
: il progetto prevede la realizzazione di una rete di
centraline automatiche che rivelano i livelli di campo elettromagnetico degli
impianti al fine di verificare che i livelli non superino i limiti
stabiliti.


Numero di emergenza 114: è
prevista la realizzazione di un sistema per la segnalazione telefonica di
emergenze riguardanti eventuali abusi commessi a danno dei minori anche
attraverso le telecomunicazioni.


Banca dati numerazione
telefonica
: realizzazione di un sistema per la gestione della banca
dati centralizzata degli abbonati ai servizi offerti dagli operatori nazionali
di telecomunicazioni.


 


Ministero della
Difesa
Carta Multiservizi Difesa
: il progetto prevede la
dotazione del personale militare e civile della Difesa di una carta elettronica
con funzioni di riconoscimento, supporto a dati personali e sanitari, firma
digitale e impronta digitale di due dita.


Logistica e
Personale
: é finalizzato a migliorare i processi di gestione del
personale e della logistica.


Portale Difesa:
i servizi della difesa in rete


Sportello informatico per
i distretti militari
che renderà disponibili in rete i servizi per il
reclutamento del personale.


 


Ministero dell'Economia e delle
Finanze
Amministrazione del Tesoro
: l'amministrazione del Tesoro è
particolarmente impegnata nello sviluppo dell'eProcurement e della completa
automazione di impegni e mandati di pagamento. Sistema di gestione delle risorse
umane
: il sistema vuole rispondere alle necessità conoscitive in materia di
Gestione delle risorse umane.


Valorizzazione del patrimonio informativo e
sistemi decisionali
: si prevede il completamento del sistema di
documentazione delle banche dati e l'ampliamento delle banche dati conoscitive
sulla finanza pubblica e gli investimenti pubblici.


Di grande importanza sono le
iniziative a supporto degli acquisti in rete per la Pa finalizzate a dare
impulso alla messa a regime del marketplace. 


Amministrazione finanziaria:
l'amministrazione finanziaria prevede un intervento di completa digitalizzazione
degli adempimenti doganali, nonché l'introduzione di modalità telematiche per lo
svolgimento dei processi tributari. Altri interventi riguardano ulteriori
servizi cittadini e imprese, lo sviluppo di soluzioni cooperative tra
amministrazioni diverse (servizi integrati alle imprese e agli enti locali) e
interventi infrastrutturali (sicurezza del sistema Guardia di finanza).


Processo tributario online: il sistema
intende introdurre la tecnologia web per l'interazione tra tutte le parti
coinvolte nel processo tributario, incrementando la produttività delle
commissioni tributarie e creando l'infrastruttura per la realizzazione del "processo telematico". Sono previsti
atti normativi, formazione e l'attivazione dell'invio telematico degli atti.


Portale per gli enti locali: il sistema
vuole facilitare l'applicazione del federalismo fiscale, fornendo agli enti
locali servizi di base, di accesso alle informazioni dell'Agenzia e per
particolari adempimenti di Eell e cittadini.


Servizi integrati per le imprese: è un
sistema cooperativo tra gli enti che offrono servizi ai 7 milioni di agenti
economici, che migliora qualità e coerenza delle informazioni, realizza la
circolazione di eventi tra gli enti e l'accesso unificato, semplifica gli
adempimenti richiesti.


 


 


Ministero della Giustizia


Area Civile - Processo telematico: il
progetto prevede la consultazione a distanza dello stato delle cause, dei
registri di cancelleria, del fascicolo elettronico e della giurisprudenza di
merito; l'accesso via web per il deposito di atti e la richiesta di copie; la
trasmissione telematica di comunicazioni, notifiche, copie di atti. Nel 2004 é
stata collaudata la prima parte del progetto che riguarda la consultazione a
distanza dei registri di cancelleria e degli archivi documentali.


Area Civile - Esecuzioni individuali e
concorsuali
: estensione ai 194 uffici interessati per velocizzare l'iter
delle procedure; monitorare e razionalizzare la nomina dei professionisti;
visualizzare lo stato delle procedure; permettere la comunicazione telematica.
E' poi prevista la trasparenza delle operazioni relative alla gestione delle
esecuzioni e alla liquidazione dell'attivo fallimentare.


Area Penale - Automazione delle fasi del
processo penale
: collegamento telematico di procure e Forze dell'ordine ai
fini dell'acquisizione delle notizie di reato. Automatizzazione dell'attività
del Pm attraverso la creazione del fascicolo digitale e di strumenti per la
creazione assistita degli atti; reingegnerizzazione dei sistemi in dotazione
presso i centri di intercettazione telefonica delle Procure; creazione di un
sistema di supporto alla gestione degli atti del dibattimento penale attraverso
un sistema di archiviazione digitale multimediale; realizzazione e diffusione di
un sistema di archiviazione digitale delle sentenze; creazione di un
collegamento con la banca dati delle impronte digitali del ministero
dell'Interno per l'identificazione certa dei soggetti che delinquono;
realizzazione di un sistema integrato dell'area penale volto alla condivisione
del patrimonio informativo digitale e non cartaceo; aggiornamento in tempo reale
del Casellario attraverso l'automatica alimentazione del sistema dai registri
informatizzati e creazione della banca dati nazionale dei carichi
pendenti.


Area Penale - Contrasto alla criminalità
organizzata
: l'obiettivo è realizzare interventi volti ad assicurare
maggiore incisività nella lotta alla criminalità organizzata attraverso la
disponibilità di informazioni strumentali all'azione investigativa, quali
l'alimentazione automatica della banca dati della Direzione nazionale antimafia
dal sistema dei registri generali, la creazione della banca dati dei beni
confiscati, la creazione della banca dati delle misure cautelari
personali.
 Area Penale - Sostegno all'attività
investigativa
: l'obiettivo è migliorare la disponibilità di informazioni
sull'attività investigativa antimafia e sul territorio di competenza delle Dda;
migliorare la raccolta centralizzata ed il coordinamento dell'azione
investigativa da parte della Dna; ottimizzare il processo di acquisizione e
organizzazione delle informazioni investigative; ottimizzare la condivisione del
patrimonio informativo tra uffici interessati; promuovere la cooperazione tra le
diverse Dda.


Nuovo sistema informativo del Casellario
giudiziale
: l'obiettivo è di creare la banca dati dei carichi pendenti.


Amministrazione Penitenziaria - Gestione
matricolare del detenuto
: l'obiettivo è di potenziare il sistema informativo
per l'identificazione certa delle persone soggette a procedimento o a procedure
restrittive.


Giustizia Minorile - Automazione delle
strutture organizzative e dei processi di servizio
: l'obiettivo è di
automatizzare gli Uffici giudiziari minorili e creare il casellario la banca
dati dei carichi pendenti dei minori; automatizzare le attività svolte dal
personale dei Servizi minorili Il Ministero é inoltre impegnato nello sviluppo
del progetto "Normeinrete", che
fornisce un servizio unificato di ricerca sulla normativa.:


Vendite giudiziarie degli immobili: si
tratta della realizzazione di un sistema informatico che consentirà ai cittadini
di partecipare a distanza alle aste giudiziarie. Tale sistema sarà integrato nel
progetto del Portale di accesso agli uffici giudiziari per l'accesso e
l'interazione a distanza dei professionisti, dei cittadini e del personale degli
uffici.
Comunicazione elettronica
delle notizie di reato
: un'infrastruttura informatica che consente la
trasmissione elettronica delle notizie di reato redatte dalla Polizia alle
Procure della Repubblica 


 


Ministero delle Infrastrutture e dei
Trasporti
Il primo gruppo di progetti avviati è costituito dal Nisat
(Navigation information system in advanced technology,) dal Vts, dalla banca
dati del naviglio e dal sistema di radiolocalizzazione satellitare.


Trasporti terrestri: il sistema dei
trasporti terrestri dovrà quindi muoversi in direzione di una logistica evoluta
con un progetto per la gestione automatizzata dei flussi di traffico, anche
grazie a servizi di infomobilità, tracking delle merci a terra nonché la
possibilità, per le autorità competenti, di indirizzare e governare i flussi di
traffico e gli interventi infrastrutturali. E' infine previsto un programma per
la rilevazione e controllo automatizzato merci pericolose.


Infrastrutture - Sistema Integrato per la
Pianificazione e lo Sviluppo del Territorio
: il sistema fornirà, a tutti gli
enti coinvolti nel ciclo pianificazione - realizzazione - monitoraggio, servizi
di cartografia territoriale, di pianificazione e gestione dell'intero ciclo di
realizzazione delle infrastrutture e di integrazione e sviluppo delle città e
delle aree metropolitane con le infrastrutture varie, per la realizzazione di un
quadro di sviluppo sostenibile. E' prevista la realizzazione dell'archivio
nazionale strade (con i dati relativi allo stato tecnico e giuridico delle
strade) e dell'archivio informatico degli incidenti stradali.


Sistemi per la gestione dei processi di
supporto
: il progetto riveste attualmente una particolare importanza, in
quanto, nella nuova visione del rapporto tra Amministrazione ed utenti,
rappresenta il fattore abilitante dello sviluppo dei servizi e non più soltanto
un elemento di crescita dell'efficienza e della trasparenza interne, che pure
conservano tutta la loro importanza. Tali realizzazioni, concepite e progettate
in un'ottica di sistema unitario, consentiranno a regime la produzione e
l'erogazione in rete di tutti i servizi connessi.


 


Ministero dell'Interno
Automazione
Stato Civile
si sviluppa su tre linee: automazione degli archivi gestiti dai
comuni, realizzazione dell'archivio nazionale presso il ministero, con annesso
sistema di gestione dei flussi di stato civile, acquisizione del pregresso ed è
finalizzato alla gestione completa dei fascicoli di stato civile, eliminando la
necessità di consultazioni d'archivio. La realizzazione sistema di supporto
verso i comuni per lo scambio di certificati di stato civile basato su un
sistema di posta elettronica certificata e la dotazione di firma digitale per
gli ufficiali di stato civile.


Sistema informativo uffici
territoriali (Utg): il progetto prevede a partire dalla reingenerizzazione dei
processi, la gestione unitaria dei sistemi degli Utg con l'adeguamento delle
applicazione, della infrastruttura tecnologica e di rete. L'intervento è
prioritariamente focalizzato agli adempimenti connessi alle consultazioni
elettorali (acquisizione dati in tempo reale per sezione elettorale) ed al
supporto delle attività degli uffici, anche in ottica di erogare servizi on-line
verso i cittadini e le altre amministrazioni.


Anagrafe degli Italiani Residenti
all'estero
(Aire): l'iniziativa prevede l'automazione dei flussi informativi
in collegamento con i Comuni, il ministero degli Esteri e i Consolati.


Sistema informativo libertà civili e
immigrazione
: automazione dei processi inerenti libertà civili e
immigrazione, con particolare attenzione sui flussi migratori (automazione
centri di permanenza e centri di accoglienza - collegamento al sistema
informativo degli Utg).


È in fase di analisi, con
l'esecuzione di alcuni test molto limitati, l'applicazione del voto elettronico.


 


Ministero
dell'Istruzione
Infrastruttura Ict scuole
: l'obiettivo è il
miglioramento dell'infrastruttura informatica degli istituti scolastici, sia in
termini di dotazione di personal computer per le attività di segreteria e
didattiche, sia di cablaggi degli edifici e accesso a Internet con connessioni a
larga banda. Entro il 2005 il rapporto dei pc rispetto al numero di studenti
vuole raggiungere il livello europeo, pari a 1/12.


Mobilità on line: l'iniziativa si
propone di ottimizzare il processo annuale di mobilità del personale scolastico
rendendo possibile l'inserimento delle relative domande e l'invio di successive
comunicazioni direttamente on line, da casa o da una postazione ubicata presso
la scuola.


Sistema Informativo: ridisegno del
sistema informativo in un'ottica non più orientata verso il supporto
amministrativo interno ma sempre più rivolta a fornire il massimo supporto al
vero cliente del sistema: lo studente e la sua famiglia.


eLearning e alfabetizzazione Ict:
lancio di un pacchetto gratuito di 50 ore di inglese per tutti gli studenti di
ogni livello; sviluppo di un percorso base per circa 160 mila docenti che
conseguiranno la patente europea del computer; creazione delle figure di docenti
esperti nelle metodologie didattiche offerte dalle tecnologie dell'informazione;
corsi per "responsabili delle
infrastrutture tecnologiche"
della scuola o di reti di scuole collegate fra
loro che riguarderanno 4.500 docenti.


Portale nazionale dell'offerta
formativa
: si vuole realizzare, tramite un sito web dedicato, un punto di
accesso unico alla consultazione del piano dell'offerta formativa degli istituti
scolastici. Destinatarie delle informazioni sono le famiglie, per la scelta
dell'istituto scolastico per i figli.


Promozione della ricerca: incentivi
alla costituzione di uffici per il trasferimento tecnologico e alla
collaborazione con le imprese, attivazione di meccanismi finanziari premianti le
sedi universitarie che raggiungano risultati eccellenti nell'attività di ricerca
fondamentale, applicata, industriale e nel trasferimento tecnologico.


Gli interventi relativi ai
servizi on line comprendono in particolare due progetti cofinanziati dal
Comitato dei Ministri per la Società dell'Informazione:


Scuola on line che realizzerà una
piattaforma per rendere disponibili on line servizi quali ad esempio
l'iscrizione, il pagamento delle tasse scolastiche, rilascio certificati.
L'iniziativa prevede l'acquisizione tramite gara di un pacchetto commerciale da
distribuire nelle varie scuole.


Portale nazionale dell'offerta
formativa
che riutilizzando l'esperienza dall'Istituto nazionale per
l'innovazione e la ricerca educativa intende realizzare un sito Internet per la
raccolta dei piani formativi offerti dalle scuole.


In avanzato stato di avanzamento
é il progetto relativo alla Banda larga per le scuole che oggi raggiunge l'84%
delle segreterie delle istituzioni scolastiche ed é strettamente connesso con il
progetto Scuola in ospedale con l'obiettivo di garantire la continuità
scolastica dell'alunno in ospedale attraverso un sistema di
videoconferenza.
Con il progetto Biblioteche nelle scuole si prevede il
collegamento in banda larga delle scuole (500 in Italia) con i servizi del
Servizio bibliotecario nazionale.


 


 


Ministero del Lavoro e delle Politiche
Sociali
 
Il ministero del
Lavoro e delle Politiche Sociali è impegnato, in collaborazione con le Autonomie
Locali, a rendere disponibile a cittadini e imprese il servizio on-line di
incontro domanda-offerta di lavoro, realizzando il "portale del lavoro". Il progetto del
Sistema informativo del lavoro (Sil) é costituito da diverse componenti:


Sil-Interoperabilità, per
assicurare la cooperazione applicativa tra i sistemi del ministero e quelli
regionali.


Sil-Servizi sussidiari, per la
creazione di un sistema integrato per l'erogazione dei servizi del lavoro a
livello locale.


Sil- Datawarehouse, per il
supporto all'attività decisionale del Ministro.


Sil-Centro Servizi, per il
potenziamento tecnologico del centro.


Sil-Borsa Lavoro, per l'incontro
tra domanda e offerta di lavoro..


Altri interventi riguardano la
realizzazione delle banche dati direzionali di supporto alle politiche del
lavoro e la sperimentazione dell'ufficio digitale.


 


Ministero delle Politiche Agricole e
Forestali
Sistema informativo della montagna
: il progetto vuole
assicurare ai territori montani adeguati livelli di erogazione dei servizi
pubblici, come facilità di accesso e qualità, anche al fine di contrastare il
fenomeno dello spopolamento di tali aree, mantenendo le condizioni sociali
necessarie allo sviluppo economico.


 


Ministero della
Salute


Le iniziative del Ministero della
Salute sono finalizzate all'attuazione del Nuovo sistema informativo sanitario
basato sulla cooperazione dei sistemi informativi gestiti dai diversi soggetti
istituzionali del Sistema sanitario nazionale.


Il progetto "Sanità
Elettronica"
con uno stanziamento complessivo di 44 milioni di euro si
prefigge il raggiungimento di alcuni importanti obiettivi quali:


la riduzione della crescita della
spesa complessiva della Sanità italiana;


un innalzamento dei livelli
essenziali di assistenza erogati;


un incremento della qualità dei
servizi percepita dai cittadini;


una riduzione ed un maggior
controllo dei tempi di attesa delle prestazione e della degenza ospedaliera.


 


 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here